Torna a Il sistema dei tre pilastri

Il terzo pilastro – colma le lacune con la previdenza privata

La previdenza privata è stata ancorata nella Costituzione federale nel 1972. Il terzo pilastro ha lo scopo di colmare le lacune nel reddito del primo e del secondo pilastro nel modo più completo possibile. In questo modo il tenore di vita abituale sarà garantito anche durante il pensionamento.

Risparmiare per se stessi

La previdenza privata è facoltativa. Pertanto è incentivata dalla Confederazione e dai cantoni con agevolazioni fiscali. Il finanziamento del terzo pilastro avviene nel sistema di capitalizzazione. Ciò significa che ciascuno paga direttamente per le proprie prestazioni e in questo modo risparmia per la propria vecchiaia (contrariamente al sistema di ripartizione del primo  pilastro: nell'AVS, AI e PC i pagamenti dei contributi vanno direttamente ai beneficiari di rendite).

 

Primo e secondo pilastro coprono circa il 60% dell'ultimo salario

Con un salario annuo compreso tra 25 000 e 85 000 franchi, il primo e il secondo pilastro coprono circa il 60% dell'ultimo salario. Con un salario superiore, tuttavia, la lacuna di previdenza diventa ancora più grande. In base all'ammontare del capitale di previdenza risparmiato e del budget, il terzo pilastro consente di continuare il proprio tenore vita anche dopo il pensionamento. Questa forma di previdenza privata copre anche lacune nel reddito in caso di invalidità e di decesso. Pertanto anche i familiari sono assicurati contro rischi esistenziali.

original

Pilastro 3a e 3b a raffronto

La previdenza privata viene suddivisa in due pilastri: il pilastro 3a (previdenza vincolata) e 3b (previdenza libera). Ecco le differenze più importanti:

 

Pilastro 3a (previdenza vincolata)

 

Pilastro 3b (previdenza libera)

Categoria di persone

Persone esercitanti un'attività lucrativa domiciliate in Svizzera

Qualsiasi persona (in tutto il mondo)

Scopo

Previdenza per la vecchiaia

A libera scelta

Contributi 2015

Nel 2015, l'importo massimo deducibile per la previdenza vincolata (pilastro 3a) fissato dalla Confederazione ammonta a:

  • max. 6 768 franchi per le persone esercitanti un'attività lucrativa affiliate a una cassa pensioni
  • il 20% del reddito lavorativo (max. 33 840 franchi) per le persone esercitanti un'attività lucrativa non affiliate a una cassa pensioni.

Ammontare e ritmo di pagamento a libera scelta

Imposte

I contributi sono deducibili dal reddito imponibile. Al versamento: aliquota d'imposta ridotta, separata dal rimanente reddito.

 

Se entrambi i coniugi o i partner registrati esercitano un'attività lucrativa e versano contributi a una forma di previdenza riconosciuta, entrambi hanno diritto alle deduzioni.

Nell'ambito delle deduzioni forfetarie per i premi assicurativi. Nel corso della durata i valori di riscatto delle polizze sono imponibili come reddito. Esente da imposte al versamento.

Prelievo

Prelievo al più presto 5 anni prima e al più tardi 5 anni dopo l'età AVS ordinaria (uomini 65 / donne 64 anni)

A libera scelta

Prelievo anticipato

Possibile nei seguenti casi:

  • finanziamento della proprietà d'abitazioni a uso proprio
  • il contraente della copertura previdenziale percepisce una rendita d'invalidità intera
  • acquisto nella cassa pensioni
  • avvio di un'attività indipendente
  • partenza definitiva dalla Svizzera (espatrio)
  • decesso del contraente della copertura previdenziale

nessuna limitazione

Attribuzione beneficiaria

Durante la vecchiaia e in caso di invalidità:

solo la persona assicurata stessa

 

In caso di decesso:

solo il coniuge, i figli, i genitori, fratelli e sorelle ed eredi legittimi nel rispetto delle porzioni legittime.

Beneficiari designabili liberamente nel rispetto delle porzioni legittime.