"Come sarà la nostra vita domani" Spunti di riflessione sulla vita nell'era della longevità

In collaborazione con il think tank W.I.R.E., Swiss Life si è messa alla ricerca di modelli di vita alternativi. "Come sarà la nostra vita domani" ipotizza in 44 scenari, partendo da situazioni realistiche per arrivare a situazioni estreme, come potrebbe essere la vita in futuro: dal diventare genitori dopo i 50 anni, passando per il fare carriera nelle diverse fasi della vita e l'abitare in una casa multigenerazionale per arrivare all'amore con l'intelligenza artificiale.

original

Una cosa è chiara: viviamo sempre più a lungo. Ciò significa non solo che aumentano i costi della previdenza per la vecchiaia ma – anzi soprattutto – che abbiamo più tempo. Swiss Life si confronta in modo approfondito con la tematica della vita più lunga e secondo le proprie scelte e desidera farsi promotrice di un dibattito approfondito a questo proposito. Partendo da questo presupposto, Swiss Life, in cooperazione con W.I.R.E., si è proposta di indagare quale potrà essere la vita di domani.

Avere più opzioni per organizzare la vita significa, contemporaneamente, avere più responsabilità personale. Spetta infatti a ciascuno di noi decidere quali modelli di vita sono auspicabili e quali meno. Al popolo svizzero è stato chiesto in un sondaggio rappresentativo di rispondere a domande su diversi scenari di vita e se siano auspicabili e realizzabili. Il risultato è interessante: molti modelli di vita, che vengono considerati realistici, non vengono però ritenuti altrettanto auspicabili. In altre parole è come se ci dirigessimo verso un futuro nel quale non desideriamo affatto vivere. È necessario intervenire.

Affinché le nuove opportunità di organizzazione della vita possano essere opportunamente sfruttate, bisogna riflettere su questo punto. Ma a essere chiamata all'impegno non è solo la società: infatti anche le condizioni economiche e politiche devono essere adeguate all'era della longevità. Per poter vivere domani non solo più a lungo ma anche bene.

original

La crescente aspettativa di vita permette una maggiore flessibilità nella pianificazione dei figli e della vita familiare. Da una parte, nel periodo biologicamente previsto per questo, possiamo meglio concentrarci nel crescere i figli, se non dobbiamo impegnarci in modo attivo contemporaneamente in altri ambiti, come carriera, formazione e cura dei rapporti. Dall'altra, i progressi della medicina permetteranno in futuro di soddisfare il desiderio di una gravidanza fino a un'età più avanzata. Lo sviluppo dei valori sociali dà ulteriore flessibilità alla vita familiare: gravidanze eterologhe, genitori dello stesso sesso e adozione sono oramai più comunemente accettati.

original

Fino ad ora si dedicavano allo studio i primi trent'anni circa della vita; oggi la crescente aspettativa di vita prolunga anche la nostra vita professionale e il lavoro sulle nostre capacità ed ecco che la formazione si estende a tutta la vita. Lo studio non si conclude mai e diventa un nostro fedele compagno. Questo scenario non tiene conto solamente dello sviluppo dell'essere umano. L'ambiente in continuo cambiamento richiede lo sviluppo costante delle competenze personali già in possesso e di nuove. Chi si ferma, viene sorpassato immediatamente.

original

La crescente aspettativa di vita incide profondamente sulla vita professionale che in futuro non si estenderà solamente nel periodo tra il termine degli studi e la pensione ma in diverse tappe, separate da periodi di pausa. Questo quadro apre nuove prospettive per la pianificazione della carriera e tutti gli altri ambiti rilevanti per il mondo del lavoro. Si potrà lavorare dovunque, in ufficio, a casa, in viaggio. Una conseguenza di questa nuova possibilità e della crescente necessità di autonomia è il numero, in crescita, di indipendenti.

original

Sono in salute? La risposta a questa domanda non fa riferimento oggigiorno esclusivamente al benessere fisico ma anche a quello psichico. In questo senso, la salute diventa sempre più una decisione in direzione o contro uno stile di vita. L'alimentazione e la pianificazione del tempo libero saranno analizzati per evidenziarne le conseguenze sul benessere. La salute diventa sempre più un progetto di vita. La digitalizzazione aiuta a ottimizzare corpo e anima. I sistemi di tracking regalano tempo prezioso grazie a un precoce rilevamento e salvano in continuazione i dati relativi alla salute. Esistono comunque anche tendenze assolutamente opposte: l'indirizzamento completo verso il piacere e l'allontanamento dalla perfezione.

original

Fino ad ora limitato al rapporto a due monogamo, lo spettro di legami possibili nel futuro dispone di una pluralità di possibilità. In questa diversità si riflettono lo spostamento dei valori della società e contemporaneamente l'avanzamento tecnologico. Lo spettro di alternative agli stili di vita individualisti nei quali il proprio io sta al centro, spazia da una cultura del "noi", nella quale si condivide e si fanno regali, fino ad arrivare a un cosciente isolamento nell'eremitaggio. Solo ad un primo sguardo i rapporti tra uomo e macchina appartengono alla science fiction. Le conquiste nella realtà virtuale accelerano queste possibilità e rendono i rapporti con l'intelligenza artificiale più reali e naturali.

original

Il nostro modo di abitare viene sempre più influenzato da una realtà intelligente. Nelle cosiddette smart home sempre più elettrodomestici, a partire dal riscaldamento passando per l'aspirapolvere per arrivare alla lavatrice, possono essere avviati tramite internet oppure si attivano indipendentemente. Uno dei cambiamenti più drastici nel modo in cui si concepisce l'abitazione non è però dettato dalla tecnologia ma dallo spostamento dei valori nella società. Nascono tutta una serie di nuove forme di abitazione. Il ventaglio spazia da famiglie in cui convivono più generazioni, ad appartamenti in serie, specifici per la fascia di età che ci andrà ad abitare, per arrivare agli appartamenti per i single che si caratterizzano per l'impiego esagerato della tecnologia.

original

La crescente aspettativa di vita pospone il momento dell'ultimo addio. Un decisivo aiuto in questo senso lo dà il progresso medico che contribuisce anche a ridurre il dolore prima della morte. Il ventaglio di scenari relativi alla morte variano dall'aspettativa di diventare ancora più anziani fino al desiderio di poter integrare nella propria vita l'infinito e la morte. Per quanto la probabilità sia estremamente bassa che la tecnologia possa superare la morte, il nostro io digitale è già oggi sulla strada dell'immortalità. In quale modo gestiamo questa situazione e cosa desideriamo lasciare di noi, è una decisione personale.

Volete sapere di più sulle possibilità di organizzazione della vita? Allora scaricate ora gratuitamente l'Executive Summary oppure ordinate un esemplare del nostro libro (disponibile solo in tedesco; titolo in ted. "Wie wir morgen leben") che contiene interessanti spunti di riflessione nell'era della longevità oppure delle cartoline postali.

×