I figli sono senz’altro una gioia ma occorre tener presente anche l'aspetto finanziario. Per questo motivo è meglio pianificare attentamente. Chi analizza dettagliatamente il budget familiare, può senz’altro guardare con tranquillità al proprio futuro finanziario e organizzare la vita familiare in piena libertà di scelta.

Al riparo da brutte sorprese pianificando il budget a lungo termine

I figli possono rappresentare una sfida sul piano finanziario, in particolare per le giovani famiglie con un reddito modesto. Per questo motivo vale la pena tenere sotto controllo il budget familiare e raffrontare entrate ed uscite, in modo da appurare con metodo potenziali costi supplementari. Non si dimentichi che mantenere un figlio fino a 20 anni equivale a una spesa media di 200 000 franchi. Una cifra che comprende solo i costi diretti per vestiti, cibo, igiene personale, tempo libero e paghetta. Non vi rientrano ancora le spese supplementari per l’apparecchio ortodontico, gli hobby o il cellulare. Chi pianifica attentamente il proprio budget, ha le proprie finanze sotto controllo, può sfruttare al meglio il potenziale di risparmio e affrontare con più tranquillità il futuro.

Non di solo affetto vive il bebè

Secondo Budgetberatung Schweiz, i costi addizionali che bisogna affrontare quando si ha un bebè ammontano a 300-400 franchi circa al mese. Il denaro serve per acquistare i pannolini e le pappe, per la cassa malati e per altre spese accessorie. Inoltre il reddito diminuisce se i genitori lavorano meno e la retta del nido si aggiunge agli altri costi. Per quanto esistano valori indicativi medi relativi ai costi delle famiglie, il budget familiare rimane una questione individuale. Per sapere quale sia esattamente la situazione e quali oneri bisogna si prospettano in futuro con i figli, è disponibile il calcolatore del budget di Swiss Life: un valido aiuto per pianificare una vita familiare in piena libertà di scelta.

Il bambino cresce, le spese aumentano

I bambini sono intraprendenti e amano sperimentare. Crescendo hanno sempre maggiori esigenze riguardo al tempo libero. Le escursioni allo zoo o il cinema o i fine settimana in montagna sono cari, anche scegliendo le numerose offerte convenienti. Anche le vacanze costano di più. Invece delle soluzioni last minute che andavano bene quando si era in due, adesso si prenota per tempo sperando di risparmiare qualcosina, in particolare quando si viaggia con i bambini in alta stagione. Vanno poi calcolate le spese per le gite scolastiche, gli hobby e la paghetta.

Nella fascia d’età fra i sette e i dodici anni, da 500 a 560 franchi al mese circa vengono destinati a vestiti, scarpe, cibo e tempo libero. Le spese maggiori subentrano fra i 13 e i 18 anni: a seconda del tipo di formazione, bisogna calcolare fino a 650-800 franchi al mese. Altri oneri si aggiungono se il figlio desidera studiare: sovvenzionare il mantenimento, inclusa una stanza in un’abitazione condivisa e i biglietti del treno costano parecchio. Se la scelta cade su un apprendistato, il giovane riceverà un salario e i costi per i genitori risulteranno più contenuti.

Ogni altro figlio rappresenta un onere finanziario supplementare, ma rispetto al primo le spese diminuiscono. Lo rivela lo studio «Kinderkosten in der Schweiz» dell’Ufficio federale di statistica: in media il primo figlio costa circa 810 franchi al mese, due figli 1 310 e tre circa 1 590. Chi ha un budget a cui attenersi, non si deve spaventare di fronte a queste cifre, ma può rallegrarsi della prole e guardare tranquillamente al futuro.

Spese medie: esempio di budget

Come si presenta il budget mensile di una famiglia composta da tre persone con un reddito netto di 6 000 di franchi? Budgetberatung Schweiz ha fatto un calcolo esemplificativo: un quarto circa, quindi 1 500 franchi, è costituito dall’affitto. Altri costi fissi sono le tasse (570 franchi) e la cassa malati (810 franchi), le assicurazioni (30 franchi) e le spese accessorie (130 franchi). Si aggiungono le spese legate alla mobilità e a internet (circa 3 300 di franchi). Dei rimanenti 2 700 franchi, circa 1 150 franchi vengono spesi per il cibo e le bevande, l’igiene personale e le tasse sui rifiuti. Si aggiungono 450  franchi per vestiti, scarpe e paghetta. Non vanno dimenticate le riserve da accantonare: 420  franchi per franchigie, dentista, medicamenti e ottico, scuola, regali, piccoli acquisti o riparazioni. Alla fine del mese rimangono alla nostra famiglia composta da tre persone ancora 600 franchi circa per tutto il resto, per esempio vacanze, assistenza esterna per i figli, animali domestici, biciclette e automobile.

Una consulenza preziosa per salvaguardare il budget familiare

Affinché i genitori possano godere della felicità familiare senza che niente possa turbarla e guardare al futuro con tranquillità finanziaria, vale la pena fissare un appuntamento con un consulente di Swiss Life che analizzerà la situazione finanziaria individuale e mostrerà come si può provvedere al meglio per i propri cari e al contempo risparmiare. Per una vita familiare in piena libertà di scelta.

Altri siti interessanti

Guida

Matrimonio e previdenza: otto consigli in tema di finanze per gli sposini

Per saperne di più

Impegno

Il Lotto ha un nuovo milionario: io!

Per saperne di più

Guida

Faccio fruttare il mio denaro: i dieci migliori consigli in tema d’investimento

Per saperne di più