Torna a 2012

Swiss Life tiene testa alle difficili condizioni di mercato e aumenta l'utile netto dell'8%, portandolo a 606 milioni di franchi

29.02.2012

Nel 2011 Swiss Life ha aumentato l'utile netto dai 560 milioni di franchi dell'anno precedente a 606 milioni di franchi. L'utile netto operativo, al netto di fattori straordinari ed effetti valutari, con i suoi 793 milioni di franchi ha di gran lunga superato il risultato dell'anno precedente (751 milioni di franchi). L'eccellente risultato d’investimento, i progressi operativi e la costante gestione dei costi motivano sostanzialmente queste cifre. Il risultato d’investimento, pari a 4,3 miliardi di franchi, corrisponde a un rendimento d’investimento netto del 3,8% e a una performance d'investimento del 7,4%. Il gruppo continua a puntare sulla crescita redditizia e ha registrato una progressione in settori commerciali strategici. Nel raffronto con l'anno precedente è risultato un calo dei premi, in valuta locale, del 10% a 17,1 miliardi di franchi. Sul mercato svizzero Swiss Life ha tuttavia conseguito una crescita del 6%, posizionandosi a 8,1 miliardi di franchi. Grazie al programma MILESTONE, Swiss Life ha registrato nuovi progressi operativi, raggiungendo un anno prima del previsto quasi tutti gli obiettivi. Il patrimonio netto è incrementato del 23%, situandosi a 9,1 miliardi di franchi. A fine 2011 la solvibilità del gruppo ammontava al 213% (anno precedente: 172%). Il consiglio d'amministrazione propone all'assemblea generale di procedere a una distribuzione degli utili pari a 4.50 franchi per azione.

Bruno Pfister, presidente della direzione del gruppo, afferma: "Swiss Life ha tenuto testa alle difficili condizioni di mercato e trae un bilancio molto positivo per il 2011. In particolare la concretizzazione del programma MILESTONE ci ha permesso di potenziare la resistenza del nostro modello commerciale. Nonostante tassi d'interesse ai minimi storici, il nostro gruppo ha registrato una crescita in settori commerciali strategici. Non prevediamo che nel prossimo futuro i mercati finanziari ci forniscano forti stimoli. Il rafforzamento dell'impatto operativo ci permette di consolidare la nostra solida posizione sul mercato a dispetto dell'attuale contesto del mercato."

Nuovo miglioramento dell'utile netto operativo

Nel 2011 l'utile netto operativo di Swiss Life, al netto di fattori straordinari ed effetti valutari, è aumentato del 6%, posizionandosi a 793 milioni di franchi (anno precedente: 751 milioni di franchi). Su base non rettificata, l'utile netto operativo ha registrato una crescita dell'1%, situandosi a 699 milioni di franchi. L'utile netto, pari a 606 milioni di franchi, ha superato di 46 milioni di franchi, ovvero dell'8%, il risultato del periodo dell'anno precedente. Ne derivano un utile per azione di 18.87 franchi e un rendimento del patrimonio netto del 7,3%. Nel 2011 il settore Gestione degli investimenti di Swiss Life ha conseguito proventi netti derivanti da investimenti sul portafoglio assicurativo pari a 4,3 miliardi di franchi. Ciò significa un rendimento netto degli investimenti pari al 3,8% (anno precedente: 4,1%), ovvero – considerando il contesto di mercato – un eccellente risultato.

Crescita in tutti i settori commerciali strategici

Nonostante le difficili condizioni di mercato, Swiss Life ha maturato una crescita in settori commerciali strategici. Il gruppo ha registrato complessivamente un volume dei premi pari a 17,1 miliardi di franchi, per un calo del 10% rispetto al 2010 al netto dei corsi di conversione. L'evoluzione degli affari sul mercato svizzero, con una crescita dei premi del 6% a 8,1 miliardi di franchi, è stata molto soddisfacente. "L'evoluzione, decisamente positiva, degli affari clientela aziendale in Svizzera mostra che le soluzioni di assicurazione completa, con la sicurezza che offrono, soddisfano una necessità sentita proprio in periodi caratterizzati da congiuntura instabile", afferma Bruno Pfister, presidente della direzione del gruppo. In Francia i premi, al netto dei corsi di conversione, sono scesi complessivamente del 6%, raggiungendo i 4,4 miliardi di franchi. Occorre, tuttavia, considerare che la qualità degli affari nuovi è aumentata in seguito a due fattori: la progressione della quota di prodotti vincolati a partecipazioni (dal 22% del 2010 al 29%) e l’ottimizzazione della gamma di prodotti. In seguito alla flessione dei versamenti unici per il prodotto di capitalizzazione, in Germania i premi incassati sono scesi del 6%, toccando gli 1,7 miliardi di franchi, mentre i premi periodici sono incrementati del 3%. Con un risultato pari a 3 miliardi di franchi, l'Attività assicurativa International registra un calo, al netto dei corsi di conversione, del 37% rispetto all'anno precedente. I premi incassati in questo settore provengono prevalentemente dagli affari globali con la clientela privata benestante. La crescita del fatturato di AWD è pari al 3%, situandosi a 561 milioni di euro. L'attività in gestione presso Investment Management ammonta a 134,3 miliardi di franchi (+10%), cifra che comprende l'attività in gestione per clienti terzi, dove il gruppo ha messo a segno una crescita pari a 4,3 miliardi di franchi. Questo afflusso di capitali è dovuto anche a un'acquisizione effettuata in Francia e al lancio di un nuovo gruppo d'investimento in seno alla Fondazione d'investimento Swiss Life. Le riserve tecniche ammontano a 128,1 miliardi di franchi, per un aumento del 6%, in valuta locale, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Nuovi progressi anche a livello di profittabilità

L'utile netto operativo del gruppo Swiss Life, al netto degli effetti valutari, è passato da 751 milioni di franchi a 793 milioni di franchi (+6%). Swiss Life in Svizzera presenta, su base analoga, un risultato pari a 476 milioni di franchi (anno precedente: 469 milioni di franchi). Swiss Life in Francia ha conseguito un risultato pari a 100 milioni di euro (anno precedente: 117 milioni di euro su base rettificata), dovuto principalmente a un risultato finanziario più debole e a un maggiore onere sinistri nell'assicurazione contro le malattie. Nonostante le difficili premesse del mercato, si è registrato sia un miglioramento del margine negli affari di risparmio e previdenza per la vecchiaia, sia un rafforzamento del bilancio. In Germania il risultato è stato pari a 47 milioni di euro (anno precedente: 74 milioni di euro), a motivo di un risultato finanziario inferiore rispetto all'anno precedente, quando le misure volte a prolungare le durate nel portafoglio d'investimento avevano esplicato effettivi positivi. Nel settore Attività assicurativa International, la perdita dell'anno precedente, pari a 27 milioni di franchi, ha potuto essere ridotta a 10 milioni di franchi. Il settore Gestione degli investimenti ha apportato un contributo pari a 130 milioni di franchi (+26%) al risultato del gruppo. AWD ha confermato il riuscito nuovo orientamento realizzando un utile operativo rettificato pari a 54 milioni di euro (anno precedente: 49 milioni di euro) e una progressione del margine EBIT al 9,7% (anno precedente: 9,0%). Gli accantonamenti per casi giuridici, pari a 47 milioni di euro, gravano tuttavia sul risultato operativo di AWD, ciò che determina un EBIT pari a 7 milioni di euro.

Importanti passi avanti grazie a MILESTONE

"Swiss Life ha già concretizzato un anno in anticipo la maggior parte degli obiettivi del programma MILESTONE volto a dinamicizzare l'impresa", spiega Thomas Buess, Group Chief Financial Officer. In particolare per quanto riguarda i costi, Swiss Life è in avanti rispetto alla tabella di marcia, avendo già portato a termine a fine 2011 i risparmi, annunciati nel 2009, da 350 a 400 milioni di franchi e diminuito la base di costo di 404 milioni di franchi rispetto al 2008. Thomas Buess afferma: "Nell’ambito della gestione attiva del capitale, nel 2011 è di nuovo stato consolidato il bilancio." La sistematica gestione dei margini ha permesso a Swiss Life di mantenere a un buon livello i margini degli affari nuovi, che a fine 2011 toccavano l'1,2% (anno precedente: 1,4%). Sono così stati largamente compensati gli effetti negativi esplicati dalla volatilità dei mercati e dalla debolezza dell'euro. Il valore degli affari nuovi è, tuttavia, diminuito del 28%, assestandosi a 150 milioni di franchi. Swiss Life è riuscita a mantenere la quota di prodotti moderni e di prodotti di rischio al valore mirato del 70% sugli affari nuovi (anno precedente: 69%).

Swiss Life dispone di una solida base di capitale. A fine 2011 il patrimonio netto attribuibile agli azionisti ammontava a 9,1 miliardi di franchi, per una crescita del 23% rispetto all'anno precedente (7,4 miliardi di franchi). A fine anno il coefficiente di solvibilità del gruppo ha registrato un incremento al 213% (anno precedente: 172%) e Swiss Life si colloca in zona verde in base al suo modello interno per lo Swiss Solvency Test.

Dividendo di 4.50 franchi per azione

In occasione dell'assemblea generale del 19 aprile 2012 il consiglio d'amministrazione proporrà agli azionisti una distribuzione di utili dalla riserva da apporti di capitale pari a 4.50 franchi per azione (cifra invariata rispetto all'anno precedente). In tale occasione verrà inoltre proposto per la nomina a membro del consiglio d'amministrazione Wolf Becke, dottore in matematica, già membro del consiglio di gestione di Hannover Rück. Si ripresentano per la rielezione Henry Peter e Frank Schnewlin.

Investors' Day nel novembre 2012

Bruno Pfister, presidente della direzione del gruppo, afferma: "Nel 2012 ci concentriamo sulla rigorosa conclusione di MILESTONE. Secondo le nostre previsioni, i tassi rimarranno bassi e anche le condizioni del mercato finanziario permarranno difficili. In occasione dell'Investors' Day del 28 novembre 2012 presenteremo i progetti del gruppo per i prossimi anni."

Informazioni

Media Relations

Telefono +41 43 284 77 77

media.relations@swisslife.ch

Investor Relations

Telefono +41 43 284 52 76

investor.relations@swisslife.ch

www.swisslife.com

Swiss Life

Il gruppo Swiss Life è uno dei maggiori offerenti di soluzioni previdenziali e assicurazioni sulla vita a livello europeo. In Svizzera, in Francia e in Germania, tramite i suoi agenti, broker e banche, offre alla sua clientela privata e aziendale una consulenza completa unitamente a una vasta gamma di prodotti. Swiss Life assiste gruppi internazionali fornendo soluzioni globali di previdenza a favore del personale. Nel settore dei prodotti di previdenza strutturati per la clientela privata internazionale facoltosa, il gruppo si annovera, a livello mondiale, tra gli offerenti leader.

Dal 2008, il Gruppo AWD fa parte del gruppo Swiss Life. AWD, con sede a Hannover, è a livello europeo uno dei maggiori fornitori di servizi finanziari che offre una consulenza finanziaria globale a clienti con reddito medio-alto. I mercati principali in cui opera il Gruppo AWD sono la Germania, l’Austria, la Gran Bretagna e la Svizzera.

La Swiss Life Holding SA, con sede a Zurigo, trae le sue origini dalla Società svizzera di Assicurazioni generali sulla vita dell'uomo fondata nel 1857. L'azione della Swiss Life Holding SA è quotata allo SIX Swiss Exchange (SLHN). Il gruppo Swiss Life dà lavoro a circa 7500 fra collaboratrici e collaboratori.

Cautionary statement regarding forward-looking information

This publication contains specific forward-looking statements, e.g. statements including terms like “believe”, “assume”, “expect” or similar expressions. Such forward-looking statements are subject to known and unknown risks, uncertainties and other important factors which may result in a substantial divergence between the actual results, financial situation, development, performance or expectations of Swiss Life and those explicitly or implicitly presumed in these statements. Against the background of these uncertainties, readers are cautioned that these statements are only projections and that no undue reliance should be placed on such forward-looking statements. Neither Swiss Life nor any of its directors, officers, employees or advisors nor any other person connected or otherwise associated with Swiss Life makes any representation or warranty, express or implied, as to the accuracy or completeness of the information contained in this publication. Neither Swiss Life nor any of the aforementioned persons shall have any liability whatsoever for loss howsoever arising, directly or indirectly, from any use of this information. Furthermore, Swiss Life assumes no responsibility to publicly update or alter its forward-looking statements or to adapt them, whether as a result of new information, future events or developments or any other reason.