Torna a 2013

Sondaggio: nella terza età gli svizzeri desiderano vivere in campagna – i giovani si preoccupano della finanziabilità dei loro sogni d'abitazione

03.09.2013

  • Secondo un sondaggio rappresentativo condotto da Swiss Life, due terzi della popolazione residente in Svizzera prende in considerazione un cambiamento della propria situazione abitativa dopo il pensionamento.
  • Oltre la metà degli svizzeri intende trasferirsi dopo il pensionamento dalla città nelle regioni rurali.
  • Sebbene un quarto degli intervistati sia preoccupato della finanziabilità e disponibilità dei suoi sogni d'abitazione, oltre il 90% intende rimanere in Svizzera dopo il pensionamento.
  • Nella terza età aumentano le aspettative poste al contesto della situazione abitativa: l'infrastruttura come le possibilità di fare la spesa o i collegamenti ai mezzi pubblici sono prioritari, mentre le dimensioni dello spazio abitativo sono meno importanti.
  • Gli svizzeri però preferirebbero invecchiare tra le proprie quattro mura.

Secondo un sondaggio rappresentativo condotto tra la popolazione, il 68% degli svizzeri prende in considerazione il cambiamento della propria situazione abitativa dopo il pensionamento. Gli svizzeri preferirebbero invecchiare tra le proprie quattro mura. Circa il 40% degli attuali locatari dopo il pensionamento desidera abitare in un appartamento in condominio rispettivamente in una casa di proprietà. Non si verifica la tendenza inversa, ossia passare da proprietario a locatario: solo il 3% può immaginarsi di cambiare dall'abitazione di proprietà a un appartamento in affitto.

Esodo in aree rurali con buona infrastruttura

Oltre il 90% degli intervistati desidera trascorrere il periodo della terza età in Svizzera. Anche gli stranieri residenti in Svizzera intendono restare: complessivamente solo l'8% di tutti gli intervistati prende in considerazione l'emigrazione, di cui circa un terzo di stranieri. Il cittadino medio svizzero ha un'idea chiara sulla regione in cui risiedere: dopo il pensionamento oltre il 50% vuole lasciare la città e abitare in una regione rurale.

Dopo il pensionamento i criteri sulle esigenze relative all'abitazione e all'ambiente cambiano. Durante la vita professionale il 66% degli intervistati ritiene importante o molto importante i costi della situazione abitativa, la vicinanza alla natura e la sicurezza nel quartiere. Non sono affatto richieste offerte con opzioni di servizio supplementari. In vista del pensionamento l'infrastruttura circostante diventa vieppiù importante: il 25% degli intervistati ha affermato che il criterio dell'assistenza medica acquisisce importanza. Inoltre, più del 20% dà più importanza nella terza età alla vicinanza dei mezzi pubblici di trasporto e alla possibilità di fare la spesa.

I giovani preoccupati della sostenibilità finanziaria dei loro sogni d'abitazione

Un quarto degli intervistati vede un futuro incerto e pensa che nella terza età non troverà la soluzione abitativa che desidera. Particolarmente insicura risulta la giovane generazione tra i 18 e i  29 anni (il 37% è pessimista) e le persone con un reddito familiare al di sotto di 6 000 franchi (34%). La maggiore preoccupazione per il 60% degli intervistati è l'evoluzione dell'affitto e dei prezzi degli immobili, il 58% prevede in futuro rendite più basse. Quasi un intervistato su due tra i 18 e i 29 anni non ha alcuna fiducia negli odierni sistemi previdenziali e dubita quindi della finanziabilità dei propri sogni d'abitazione.

Informazioni sul sondaggio

Swiss Life, in veste di proprietaria del più grande portafoglio immobiliare privato della Svizzera, si confronta con le idee e le esigenze abitative della popolazione. Swiss Life verifica diversi progetti edilizi relativi all’idoneità abitativa nella terza età. Il sondaggio è stato condotto da LINK Institut. Tra il 9 e il 19 agosto in un sondaggio multitematico on line sono state intervistate 848 persone residenti nella Svizzera tedesca e romanda di età compresa tra i 18 e i 65 anni. Lo studio è rappresentativo.

Gli svizzeri sognano la casa in campagna
 

Dove desidera abitare dopo il pensionamento? N=848


Download

Come desidera abitare dopo il pensionamento? N=848


Download

I criteri che nella terza età assumono importanza per la soluzione abitativa

Quale importanza hanno per lei attualmente i seguenti criteri nella scelta della soluzione abitativa? N=848

Scala da 0 a 10: da "irrilevante" (0) a "molto importante" (10)


Download

Quando andrà in pensione: come cambia l'importanza dei criteri? N=848


Download


 

Timore di affitti alti e rendita bassa

Perché presume che per la soluzione abitativa da lei desiderata non ci siano offerte sufficienti? N=180


Download

Informazioni

Media Relations

Telefono +41 43 284 77 77

media.relations@swisslife.ch

Investor Relations

Telefono +41 43 284 52 76

investor.relations@swisslife.ch

www.swisslife.com

Ulteriori informazioni

Trovate tutti i comunicati stampa all'indirizzo swisslife.ch/comunicatistampa

Swiss Life

Il gruppo Swiss Life è un primario offerente di soluzioni previdenziali e finanziarie globali a livello europeo. Nei mercati principali Svizzera, Francia e Germania, Swiss Life, tramite i propri agenti nonché vari partner di vendita (broker e banche), offre alla sua clientela privata e aziendale una consulenza completa e individuale e un'ampia gamma di prodotti propri e di partner.

I consulenti di Swiss Life Select, tecis, HORBACH, Proventus e Chase de Vere selezionano sul mercato i prodotti adeguati per i clienti, secondo l'approccio Best Select. Swiss Life Asset Managers offre a investitori istituzionali e privati accesso a soluzioni d'investimento e di gestione patrimoniale. Swiss Life assiste sia gruppi multinazionali, con soluzioni di previdenza a favore del personale, sia clienti privati benestanti, con prodotti di previdenza strutturati.

La Swiss Life Holding SA, con sede a Zurigo, trae le sue origini dalla Società svizzera di Assicurazioni generali sulla vita dell'uomo fondata nel 1857. L'azione della Swiss Life Holding SA è quotata allo SIX Swiss Exchange (SLHN). Il gruppo Swiss Life dà lavoro a circa 7000 fra collaboratrici e collaboratori e conta circa 4500 consulenti finanziari titolari di licenza.


Swiss Life in 3 minuti (video)