Torna a 2015

Swiss Life tiene testa agli effetti valutari negativi con un aumento dell'utile netto di 493 milioni di franchi

14.08.2015

  • Nel primo semestre 2015 Swiss Life ha incrementato del 7% l'utile netto operativo rettificato, portandolo a 694 milioni di franchi. A sostenere lo sviluppo positivo è stata l'espansione delle operazioni che generano tasse e commissioni. Nonostante gli effetti valutari negativi pari a 18 milioni di franchi, Swiss Life ha registrato un aumento dell'utile netto dell'1% a 493 milioni di franchi (rettificato degli effetti valutari e di carattere straordinario: +5%).
  • I proventi per commissioni e spese in valuta locale sono lievitati del 15% a 617 milioni di franchi. Questa incoraggiante espansione è riconducibile alla crescita registrata presso Swiss Life Asset Managers, ai propri canali di consulenti e agli affari vincolati a partecipazioni operati in Francia.
  • I premi incassati sono aumentati del 7% a 11,0 miliardi di franchi in valuta locale. Il mercato svizzero ha apportato un contributo significativo a questo risultato, con una crescita pari a 7,0 miliardi di franchi (+7%).
  • Nonostante i persistenti bassi tassi d'interesse e gli effetti valutari negativi, i proventi da investimenti diretti si sono mantenuti pressoché al livello dell'anno precedente (2,2 miliardi di franchi). Il rendimento d'investimento netto non annualizzato è incrementato al 2,0% (anno precedente: 1,9%). In cifre assolute ciò significa un aumento di 339 milioni di franchi a 2,8 miliardi di franchi.
  • Nel settore dei clienti esterni, Swiss Life Asset Managers ha registrato un afflusso di nuovi capitali netti pari a 4,2 miliardi di franchi, ampliando quindi del 4% a 34,9 miliardi di franchi le attività in gestione, e ciò a dispetto degli effetti valutari.
  • Il margin management attivo ha fatto sì che gli effetti della situazione sui mercati dei capitali venissero in gran parte compensati. Il margine degli affari nuovi si è attestato all'1,7% (anno precedente: 2,4%) e il valore degli affari nuovi a 145 milioni di franchi (anno precedente: 185 milioni di franchi).
  • Il rendimento del patrimonio netto rettificato ammonta all'11,6% (anno precedente: 11,9%).
  • Nell'ambito del programma "Swiss Life 2015" l'impresa raggiunge gli obiettivi.

"Swiss Life è sulla buona rotta. Il miglioramento dell'utile netto operativo e dell'utile netto mostrano che riusciamo a operare con successo anche in un contesto di mercato che permane complesso", afferma Patrick Frost, CEO del gruppo Swiss Life. "L'enorme impegno dei nostri collaboratori ci ha sostenuto nel portare avanti la diversificazione delle fonti di proventi e ci ha, altresì, permesso di compensare largamente la nuova diminuzione dei tassi d'interesse e gli effetti valutari legati all'abbandono del cambio minimo rispetto all'euro. Altro fattore positivo in questo contesto: siamo avanti nella tabella di marcia con il programma 'Swiss Life 2015', di cui praticamente abbiamo già raggiunto tutti gli obiettivi."

Forte crescita dei proventi per commissioni e spese

Nel primo semestre il gruppo Swiss Life ha aumentato la raccolta premi, in valuta locale, del 7%, posizionandosi a 11,0 miliardi di franchi (anno precedente: 10,8 miliardi di franchi; in franchi: +2%). Nel medesimo periodo Swiss Life ha incrementato del 15% i proventi per commissioni e spese, in valuta locale, portandoli a 617 milioni di franchi.

Ancora una volta a stimolare la crescita dei premi è stato il mercato svizzero, con un'espansione del volume dei premi del 7% (da 6,6 miliardi a 7,0 miliardi di franchi). Entrambi i settori clientela aziendale e clientela privata hanno messo a segno una crescita del 7%. Swiss Life ha mantenuto – con successo – la sua strategia di fornitore completo nel settore della clientela aziendale. Oltre alla sempre forte domanda di soluzioni di assicurazione completa, anche la quota di affari nuovi con soluzioni non rientranti nell'assicurazione completa, come le soluzioni semiautonome, ha infatti registrato una forte crescita. Swiss Life Select e il settore degli agenti immobiliari hanno contribuito presso Swiss Life in Svizzera all'incremento, nella misura del 4%, dei proventi per commissioni e spese. Swiss Life ha registrato un'espansione anche in Francia, dove rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente ha messo a segno una crescita dei premi pari al 3% a 2,1 miliardi di euro, attribuibile in particolare alla solida evoluzione del ramo Vita (+8%). Con una quota del 47% di contratti vincolati a partecipazioni, il settore Vita di Swiss Life in Francia presenta una qualità dei premi nettamente superiore al mercato. Rispetto all'anno precedente i proventi per commissioni e spese sono incrementati del 7%, passando a 117 milioni di euro. In Germania la focalizzazione sulla profittabilità e i necessari adeguamenti tariffari hanno determinato un calo dei premi pari al 6% a 604 milioni di euro. A seguito delle appropriate misure di reclutamento messe in atto a livello dei propri canali di consulenti, i proventi per commissioni e spese sono incrementati del 7% a 159 milioni di euro. L'unità di mercato International ha registrato una crescita dei premi del 15%, passando a 1,2 miliardi di franchi. I proventi per commissioni e spese in franchi sono scesi del 5% a 111 milioni di franchi; rettificati degli effetti valutari essi sono aumentati del 2%.

Nel settore dei clienti esterni, nel primo semestre Swiss Life Asset Managers ha realizzato un apporto di nuovi capitali netti organico pari a 4,2 miliardi di franchi. Le attività in gestione di clienti esterni ammontano, quindi, a 34,9 miliardi di franchi (+4% rispetto a fine 2014). Va menzionato che i nuovi capitali netti hanno ampiamente compensato gli effetti valutari a livello di attività in gestione. Unitamente agli investimenti delle società d'assicurazione (143,7 miliardi di franchi), le attività in gestione di Swiss Life Asset Managers al 30 giugno 2015 ammontavano complessivamente a 178,7 miliardi di franchi (-2% rispetto a fine 2014). I ricavi di Swiss Life Asset Managers sono lievitati del 41% raggiungendo quota 263 milioni di franchi, di cui 125 milioni di franchi (+73%) derivanti dagli affari con clienti esterni, segnatamente a seguito del primo consolidamento di Corpus Sireo.

Aumento dell'utile netto operativo e solidi proventi da investimenti

Rispetto all'anno precedente, Swiss Life presenta un utile netto operativo rettificato di 694 milioni di franchi, pari a un incremento del 7%. L'aumento dell'utile è attribuibile a Swiss Life Asset Managers e alla Francia. Nonostante gli effetti valutari negativi pari a 18 milioni di franchi, l'utile netto è aumentato dell'1% e ha raggiunto i 493 milioni di franchi. Rettificato degli effetti valutari e di carattere straordinario, ciò corrisponde a un incremento del 5%.

Nonostante il perdurare dei bassi tassi d'interesse e gli effetti valutari negativi, nel primo semestre 2015 Swiss Life ha realizzato proventi diretti da investimenti pari a 2,2 miliardi di franchi, eguagliando praticamente il livello dell'anno precedente (anno precedente: 2,2 miliardi di franchi). Complessivamente nei primi sei mesi è risultato un rendimento d'investimento netto non annualizzato del 2,0% (anno precedente: 1,9%). Anche a seguito dell'aumento degli investimenti medi, il rendimento d'investimento diretto non annualizzato è sceso all'1,5% (anno precedente: 1,7%). I proventi netti derivanti da investimenti sono lievitati di 339 milioni di franchi a 2,8 miliardi di franchi a seguito degli utili realizzati (anno precedente: 2,5 miliardi di franchi). Gli utili realizzati sono stati utilizzati in prevalenza per rafforzare gli accantonamenti a favore degli assicurati.

Con un risultato pari a 400 milioni di franchi (anno precedente: 414 milioni di franchi), Swiss Life in Svizzera ha confermato la propria elevata capacità di rendimento dell'anno precedente. La Francia ha messo a segno un forte aumento del risultato nella misura del 27% a 126 milioni di euro, mentre il contributo di Swiss Life in Germania è stato superiore di 50 milioni di euro rispetto all'anno precedente (17%). L'unità di mercato International ha consolidato il suo sviluppo, aumentando il risultato del 13% (21 milioni di franchi). Anche il risultato di Swiss Life Asset Managers ha conosciuto uno sviluppo molto positivo, incrementandolo del 36% a 101 milioni di franchi (anno precedente: 75 milioni di franchi).

Raggiunti gli obiettivi di "Swiss Life 2015"

Swiss Life ha praticamente portato a termine la concretizzazione del programma "Swiss Life 2015". Nonostante gli investimenti in iniziative volte a incentivare la crescita, come nel caso di Swiss Life Asset Managers, i costi sono stati mantenuti al livello dell'anno precedente e le quote di efficienza sono ulteriormente migliorate in tutte le unità assicurative. Di conseguenza in Svizzera, nonostante la crescita degli affari e gli investimenti nell'ampliamento delle fonti di proventi, i costi operativi sono diminuti del 3%. Ancorché, a seguito della situazione sul fronte dei tassi d'interesse, il margine degli affari nuovi sia calato dal 2,4% all'1,7% rispetto al semestre del 2014, esso rimane pur sempre superiore al livello prefissato dell'1,5%. L'attivo margin management e ulteriori miglioramenti apportati ai mix di prodotti hanno permesso di compensare vieppiù il calo, rispetto a fine 2014, legato alla situazione sui mercati dei capitali (2014: 1,8%). Il valore degli affari nuovi ammonta a 145 milioni di franchi (anno precedente: 185 milioni di franchi), di cui due terzi circa provengono dalla Svizzera. Nello scorso semestre il gruppo ha realizzato un rendimento del patrimonio netto rettificato pari all'11,6% (anno precedente: 11,9%). Il capitale proprio attribuibile agli azionisti è calato da 12,8 miliardi a 11,7 miliardi di franchi (-8%) a seguito di effetti valutari. La solvibilità del gruppo ammonta al 252% (fine 2014: 269%); il coefficiente di solvibilità rettificato di plusvalenze e minusvalenze non realizzate su obbligazioni rispetto a fine 2014 è sceso di 2 punti percentuali, situandosi a quota 194%.

Patrick Frost: "Le solide cifre del primo semestre sono la ricompensa per i nostri sforzi di mantenere la rotta. Il nostro modello commerciale – rivelatosi efficace – rappresenta una base eccellente per proseguire nello sviluppo, passo dopo passo, della nostra impresa."

Informazioni

Media Relations

Telefono +41 43 284 77 77

media.relations@swisslife.ch

Investor Relations

Telefono +41 43 284 52 76

investor.relations@swisslife.ch

www.swisslife.com

Giornata degli investitori

25 novembre 2015

Ulteriori informazioni

Trovate tutti i comunicati stampa all'indirizzo swisslife.ch/comunicatistampa

Swiss Life

Il gruppo Swiss Life è un primario offerente di soluzioni previdenziali e finanziarie globali a livello europeo. Nei mercati principali Svizzera, Francia e Germania, Swiss Life, tramite i propri agenti nonché vari partner di vendita (broker e banche), offre alla sua clientela privata e aziendale una consulenza completa e individuale e un'ampia gamma di prodotti propri e di partner.

I consulenti di Swiss Life Select, tecis, Horbach, Proventus e Chase de Vere selezionano sul mercato i prodotti adeguati per i clienti, secondo l'approccio Best Select. Swiss Life Asset Managers offre a investitori istituzionali e privati accesso a soluzioni d'investimento e di gestione patrimoniale. Swiss Life assiste sia gruppi multinazionali, con soluzioni di previdenza a favore del personale, sia clienti privati benestanti, con prodotti di previdenza strutturati.

La Swiss Life Holding SA, con sede a Zurigo, trae le sue origini dalla Società svizzera di Assicurazioni generali sulla vita dell'uomo fondata nel 1857. L'azione della Swiss Life Holding SA è quotata allo SIX Swiss Exchange (SLHN). Fanno parte del gruppo Swiss Life anche le due controllate Livit e Corpus Sireo. Il gruppo dà lavoro a circa 7500 fra collaboratrici e collaboratori e a circa 4500 consulenti finanziari titolari di licenza.


Swiss Life in 3 minuti (video)

Cautionary statement regarding forward-looking information

This publication contains specific forward-looking statements, e.g. statements including terms like “believe”, “assume”, “expect” or similar expressions. Such forward-looking statements, by their nature, are subject to known and unknown risks, uncertainties and other important factors. These may result in a substantial divergence between the actual results, developments and expectations of Swiss Life and those explicitly or implicitly described in these forward-looking statements. Given these uncertainties, the reader is reminded that these statements are merely projections and should not be overvalued. Neither Swiss Life nor its Members of the Board of Directors, executive managers, managers, employees or external advisors nor any other person associated with Swiss Life or with any other relationship to the company makes any express or implied representation or warranty as to the correctness or completeness of the information contained in this publication. Swiss Life and the abovementioned persons shall not be liable under any circumstances for any direct or indirect loss resulting from the use of this information. Furthermore, Swiss Life undertakes no obligation to publicly update or change any of these forward-looking statements, or to adjust them to reflect new information, future events, developments or similar.