Swiss Life realizza ulteriori progressi operativi e un aumento dell'utile netto del 5% a 926 milioni di franchi

03.03.2017

  • Anche nel 2016 Swiss Life ha migliorato la capacità di rendimento e presenta un utile netto operativo rettificato pari a 1 402 milioni di franchi – il che costituisce una crescita del 5% rispetto all'anno precedente.
  • Aumento dell'utile netto a 926 milioni di franchi (+5%).
  • Il risultato delle commissioni è incrementato del 14% a 396 milioni di franchi; il risultato di rischio si è assestato a 388 milioni di franchi (-2%).
  • I premi incassati, pari a 17,4 miliardi di franchi, in valuta svizzera registrano un calo dell'8%.
  • È proseguita l'espansione di Swiss Life Asset Managers: l'afflusso di nuovi capitali netti nel settore degli investimenti con clienti terzi ammonta a 8,5 miliardi di franchi – le attività in gestione per clienti terzi sono lievitate del 28%, situandosi a 49,6 miliardi di franchi (anno precedente: 38,8 miliardi di franchi).
  • Nonostante le circostanze avverse, il rendimento d'investimento diretto, con il suo 3,0%, può essere considerato solido (anno precedente: 3,0%). A fine 2016 il rendimento d'investimento netto si è collocato al 3,3% (anno precedente: 3,7%).
  • Il margine degli affari nuovi si è attestato al 2,1% (anno precedente: 1,7%) e il valore degli affari nuovi è incrementato del 10% a 296 milioni di franchi (anno precedente: 268 milioni di franchi).
  • Il capitale proprio attribuibile agli azionisti è salito del 12% a 13,7 miliardi di franchi. Il rendimento del patrimonio netto rettificato ammonta al 9,6% (anno precedente: 9,7%).
  • Il consiglio d'amministrazione propone all'assemblea generale di procedere a un aumento del dividendo da 8.50 a 11.00 franchi.

Patrick Frost, CEO del gruppo Swiss Life: "I risultati dell'esercizio 2016 mostrano ancora una volta un quadro positivo. La nostra solida performance operativa è la prova dell'ulteriore progresso della profittabilità – in un contesto impegnativo – e della concretizzazione dei nostri piani nell'ambito della strategia 'Swiss Life 2018'. Lo sviluppo che mettiamo costantemente in atto dà risultati evidenti."

Fattore principale dell'aumento del risultato: l'ampliamento delle operazioni che generano tasse e commissioni

L'utile netto del gruppo Swiss Life è incrementato da 878 milioni di franchi a 926 milioni di franchi (+5%). L'utile netto operativo rettificato ammonta a 1 402 milioni di franchi che, anche in questo caso, equivale a un incremento del 5%. Con 804 milioni di franchi, il risultato di risparmio si è praticamente attestato al livello dell'anno precedente (805 milioni di franchi), mentre il risultato di rischio si è situato a 388 milioni di franchi (anno precedente: 398 milioni di franchi). Ha proseguito il suo sviluppo molto positivo il risultato delle commissioni, ovvero il risultato delle operazioni che generano tasse e commissioni, dove si è registrato un incremento del 14% a 396 milioni di franchi (anno precedente: 346 milioni di franchi).

Nel 2016 Swiss Life ha realizzato proventi diretti da investimenti pari a 4,3 miliardi di franchi (anno precedente: 4,3 miliardi di franchi). I proventi netti derivanti da investimenti ammontano a 4,8 miliardi di franchi (anno precedente: 5,2 miliardi di franchi), per un rendimento d'investimento netto del 3,3% (anno precedente: 3,7%). Il forte rendimento d'investimento permette a Swiss Life di effettuare rafforzamenti delle riserve tecniche, nella misura di 1 miliardo di franchi circa, destinate a sostenere la durevolezza del modello commerciale.

Swiss Life in Svizzera ha aumentato l'utile operativo del 7%, passando a 812 milioni di franchi. Il risultato delle commissioni ammonta a 12 milioni di franchi (anno precedente: -4 milioni di franchi) e il risultato di rischio a 253 milioni di franchi (anno precedente: 267 milioni di franchi). Il risultato di risparmio si è assestato a 534 milioni di franchi (+2%); anche il risultato dei costi ha influito positivamente sul risultato (+16 milioni di franchi). In Francia Swiss Life ha realizzato un aumento del risultato del 2%, posizionandosi a 224 milioni di euro. Alla stregua del risultato di risparmio (175 milioni di euro; +8%), anche il risultato di rischio (90 milioni di euro; +9%) è positivo. Il risultato delle commissioni ammonta a 39 milioni di euro (-9%). Swiss Life in Germania ha registrato un contributo al risultato pari a 115 milioni di euro (-5%), dovuto al risultato di risparmio (63 milioni di euro; -26%), al risultato delle commissioni (57 milioni di euro; +52%) e al risultato di rischio (28 milioni di euro; +6%). Swiss Life International presenta un risultato di settore pari a 41 milioni di euro (+6%). In questo caso il motore trainante è stato il risultato delle commissioni (31 milioni di euro; +6%), mentre il risultato di rischio e il risultato di risparmio hanno contribuito rispettivamente nella misura di 6 milioni di euro (-2%) e di 9 milioni di euro (+12%). L'apporto di Swiss Life Asset Managers al risultato del gruppo è stato di 243 milioni di franchi, per un aumento dell'8%: negli affari con clienti terzi (Third Party Asset Management) +19% e nel ramo assicurativo (Proprietary Asset Management) +4%.

Prediligere la profittabilità alla crescita – Aumento del 10% delle attività in gestione

Per il 2016, in valuta locale Swiss Life presenta un calo dei premi del 9% a 17,4 miliardi di franchi (in valuta svizzera: -8%). Ciò è riconducibile, in particolare, alla sistematica focalizzazione sulla profittabilità e sull'efficienza del capitale. I proventi per commissioni e spese del gruppo sono saliti, in valuta locale, del 3% a 1,4 miliardi di franchi (in valuta svizzera: +5%).

Il mercato d'origine Svizzera ha subìto un calo del volume dei premi del 6% a 9,9 miliardi di franchi, derivante in particolare dalla persistente politica di sottoscrizione selettiva nel settore dei clienti aziendali, per un ammontare complessivo dei premi incassati pari a 8,4 miliardi di franchi (-6%). Swiss Life ha portato avanti con successo la strategia di fornitore completo negli affari legati alla previdenza professionale: la quota di affari nuovi con soluzioni assicurative semiautonome è, infatti, lievitata al 26% e, pertanto, più che raddoppiata (anno precedente: 11%). Nel settore dei clienti privati, Swiss Life ha realizzato un volume dei premi di 1,5 miliardi di franchi (-7%).

In Francia Swiss Life ha registrato un calo dei premi del 3%, situandosi a 4,1 miliardi di euro. La qualità dei premi nel settore Vita è rimasta elevata con l'aggiunta di una notevole quota (42%) di soluzioni legate a fondi d'investimento (anno precedente: 45%) – il doppio rispetto al mercato. La focalizzazione sulla profittabilità degli affari e la prevista riduzione dei premi unici in Germania hanno determinato un calo dei premi del 10% a 1,2 miliardi di euro. La crescita nell'ambito dei prodotti di rischio e dei prodotti moderni ha in parte compensato la riduzione. Sulla scia delle persistenti difficili condizioni sul mercato, Swiss Life International ha registrato una diminuzione dei premi del 31%, situandosi a 1,6 miliardi di euro.

Le attività in gestione presso Swiss Life Asset Managers il 31 dicembre 2016 ammontavano complessivamente a 204 miliardi di franchi (+10%). Nel settore degli investimenti per clienti terzi Swiss Life Asset Managers ha realizzato un afflusso di nuovi capitali netti pari a 8,5 miliardi di franchi. A fine 2016 l'impresa presentava, quindi, attività in gestione per clienti terzi pari a 49,6 miliardi di franchi, di cui 1,3 miliardi di franchi provenienti dall'acquisizione di Mayfair Capital nell'ultimo trimestre 2016.

Le attività in gestione in immobili ammontano a 43,5 miliardi di franchi. Swiss Life gestisce, inoltre, immobili per terzi per un ammontare di 28,8 miliardi di franchi. Con i suoi complessivi 72,3 miliardi di franchi di immobili amministrati e gestiti, Swiss Life si annovera fra gli asset manager immobiliari leader in Europa.

Forti progressi nella concretizzazione di "Swiss Life 2018"

Oltre ai risultati delle commissioni e di rischio, Swiss Life è sulla buona rotta anche in ordine a tutti gli altri obiettivi del programma "Swiss Life 2018". A livello di gruppo la quota di efficienza nel ramo assicurativo è migliorata di 3 punti base, portandosi allo 0,58%. I costi operativi nel settore assicurativo sono calati dell'1%, mentre le riserve tecniche sono salite del 3%. A dispetto dell'ulteriore calo dei tassi d'interesse, il disciplinato margin management e la composizione degli affari nuovi, più adeguata ed efficiente in termini di capitale, hanno permesso di ampliare al 2,1% il margine degli affari nuovi (anno precedente: 1,7%). Il valore degli affari nuovi è lievitato da 268 milioni di franchi a 296 milioni di franchi (+10%). Nel 2016 Swiss Life ha realizzato un rendimento del patrimonio netto pari al 9,6% (anno precedente: 9,7%), che si colloca nuovamente nella fascia superiore mirata compresa fra l'8% e il 10%. Il trasferimento di disponibilità liquide a Swiss Life Holding è aumentato a 598 milioni di franchi (anno precedente: 411 milioni di franchi). Il capitale proprio attribuibile agli azionisti ammonta a 13,7 miliardi di franchi (+12%). Al 1° gennaio 2017 Swiss Life, in base al modello interno approvato a determinate condizioni, prevede un quoziente SST pari a circa il 160%.

Avvicendamento ai vertici in Germania – Jörg Arnold diventa nuovo CEO

Al 1° luglio 2017 Jörg Arnold diventerà nuovo CEO Germania e membro della direzione del gruppo Swiss Life, subentrando a Markus Leibundgut, che ricoprirà la carica di CEO Swiss Life Svizzera a partire dal 1° aprile 2017.

Attualmente Jörg Arnold esercita la funzione di Global Head of Savings, Retirement & Distribution presso il Gruppo AXA a Parigi, in seno a Global Business Line Life & Savings competente per il ramo Vita a livello mondiale. Il 52enne vanta una carriera di oltre 25 anni nell'industria assicurativa – tra l'altro in seno al Gruppo AXA quale membro del consiglio di gestione e responsabile della distribuzione di Deutsche Ärzteversicherung AG (2001-2009) e, dal 2010 al 2013, quale suo presidente del consiglio di gestione.

Patrick Frost, CEO del gruppo Swiss Life: "In Jörg Arnold abbiamo trovato un dirigente che, forte della sua ampia esperienza in materia di consulenza, distribuzione e sviluppo dei prodotti, può dare preziosi impulsi alla nostra impresa."

Aumento del dividendo a 11.00 franchi per azione

In occasione dell'assemblea generale del 25 aprile 2017, il consiglio d'amministrazione proporrà agli azionisti l'aumento del dividendo sotto forma di distribuzione derivante dalla riserva da apporti di capitale esente dall'imposta preventiva pari a 11.00 franchi per azione (anno precedente: CHF 8.50).

Nomina in seno al consiglio d'amministrazione

Alla prossima assemblea generale Wolf Becke (1947) lascerà il consiglio d'amministrazione di Swiss Life per motivi di età. Agli azionisti verrà proposto per la nomina a membro del consiglio d'amministrazione Stefan Loacker (1969). Nella persona di Stefan Loacker, CEO di lunga data del Gruppo Helvetia, Swiss Life acquisisce un comprovato esperto e profondo conoscitore del settore assicurativo.

Conferenza telefonica per investitori e analisti

Oggi alle ore 09.00 (CET) ha luogo la conferenza telefonica in lingua inglese per analisti finanziari e investitori con Patrick Frost, Group CEO, e Thomas Buess, Group CFO.

Numeri di accesso:

 

Europa:

+41 (0) 58 310 50 00

Regno Unito:

+44 (0) 203 059 58 62

Stat Uniti:

+1 (1) 631 570 56 13

 

Conferenza telefonica per i media

Oggi alle ore 11.00 (CET) ha luogo la conferenza telefonica in lingua tedesca per i media con Patrick Frost, Group CEO, e Thomas Buess, Group CFO.

Numero di accesso:

Europa:           +41 (0) 58 310 50 00

Al sito www.swisslife.com sarà possibile seguire le due conferenze tramite audio webcast. Si prega di collegarsi dieci minuti prima dell'inizio della conferenza.

Informazioni

Media Relations

Telefono +41 43 284 77 77

media.relations@swisslife.ch

Investor Relations

Telefono +41 43 284 52 76

investor.relations@swisslife.ch

www.swisslife.com

Seguiteci su Twitter

@swisslife_group

Ulteriori informazioni

Trovate tutti i comunicati stampa all'indirizzo swisslife.ch/comunicatistampa

Swiss Life

Il gruppo Swiss Life è un primario offerente di soluzioni previdenziali e finanziarie globali a livello europeo. Nei mercati principali Svizzera, Francia e Germania, Swiss Life, tramite i propri agenti nonché vari partner di vendita (broker e banche), offre alla sua clientela privata e aziendale una consulenza completa e individuale e un'ampia gamma di prodotti propri e di partner.

I consulenti di Swiss Life Select, Tecis, Horbach, Deutsche Proventus e Chase de Vere selezionano sul mercato i prodotti adeguati per i clienti, secondo l'approccio Best Select. Swiss Life Asset Managers offre a investitori istituzionali e privati accesso a soluzioni d'investimento e di gestione patrimoniale. Swiss Life assiste sia gruppi multinazionali, con soluzioni di previdenza a favore del personale, sia clienti privati benestanti, con prodotti di previdenza strutturati.

La Swiss Life Holding SA, con sede a Zurigo, trae le sue origini dalla Società svizzera di Assicurazioni generali sulla vita dell'uomo fondata nel 1857. L'azione della Swiss Life Holding SA è quotata allo SIX Swiss Exchange (SLHN). Fanno parte del gruppo Swiss Life anche le controllate Livit, Corpus Sireo e Mayfair Capital. Il gruppo dà lavoro a circa 7800 fra collaboratrici e collaboratori e a circa 4800 consulenti finanziari titolari di licenza.

Cautionary statement regarding forward-looking information

This publication contains specific forward-looking statements, e.g. statements including terms like “believe”, “assume”, “expect” or similar expressions. Such forward-looking statements, by their nature, are subject to known and unknown risks, uncertainties and other important factors. These may result in a substantial divergence between the actual results, developments and expectations of Swiss Life and those explicitly or implicitly described in these forward-looking statements. Given these uncertainties, the reader is reminded that these statements are merely projections and should not be overvalued. Neither Swiss Life nor its Members of the Board of Directors, executive managers, managers, employees or external advisors nor any other person associated with Swiss Life or with any other relationship to the company makes any express or implied representation or warranty as to the correctness or completeness of the information contained in this publication. Swiss Life and the abovementioned persons shall not be liable under any circumstances for any direct or indirect loss resulting from the use of this information. Furthermore, Swiss Life undertakes no obligation to publicly update or change any of these forward-looking statements, or to adjust them to reflect new information, future events, developments or similar.