Swiss Life desidera offrirle sempre il servizio migliore in assoluto. Ci avvaliamo di cookie per garantirle un’esperienza ottimale del nostro sito web e per migliorarlo costantemente. Continuando a utilizzare il nostro sito web, lei esprime il suo consenso all’uso dei cookie.

Nuovi obiettivi fino al 2021 – crescita del risultato delle commissioni e del risultato di rischio nonché aumento della quota di distribuzione

29.11.2018

In concomitanza con la Giornata degli investitori, Swiss Life presenta oggi i suoi piani per il prossimo programma aziendale fino al 2021. Essa intende proseguire con continuità sulla via intrapresa e nel prossimo triennio si focalizzerà sui seguenti obiettivi:

  • Ulteriore crescita degli utili e miglioramento della loro qualità per realizzare, entro il 2021, un risultato delle commissioni oscillante fra i 600 e i 650 milioni di franchi, un risultato di rischio fra i 400 e i 450 milioni di franchi e un valore cumulato degli affari nuovi superiore agli 1,2 miliardi di franchi.
  • Aumento dell'efficienza a livello operativo nel ramo Vita, nella distribuzione e nel settore della gestione patrimoniale per clienti terzi.
  • Netto incremento, a 2 fino a 2,25 miliardi di franchi cumulati, del trasferimento di disponibilità liquide alla holding e un quoziente SST (Test svizzero di solvibilità) fra il 140 e il 190 per cento. La quota di distribuzione agli azionisti sarà per i prossimi anni aumentata fra il 50 e il 60 per cento dell'utile. Da dicembre 2018 entro fine 2019 Swiss Life effettuerà altresì un programma di riscatto delle azioni pari a 1 miliardo di franchi.

Per l’attuale programma aziendale “Swiss Life 2018” il gruppo è fiducioso di riuscire a raggiungere o a superare tutti gli obiettivi.

«Con il nostro nuovo programma aziendale “Swiss Life 2021” puntiamo su un ulteriore sviluppo costante, e al contempo ambizioso, delle nostre fonti di proventi, dell'efficienza nonché della distribuzione ai nostri azionisti», afferma Patrick Frost, CEO del gruppo Swiss Life. «I presupposti per affrontare “Swiss Life 2021” sono solidi: grazie al notevole impegno dei collaboratori siamo decisamente sulla buona rotta per raggiungere o superare tutti gli obiettivi dell’attuale programma.»

Con il programma aziendale “Swiss Life 2021”, Swiss Life fissa tre priorità: aumento degli utili e miglioramento della loro qualità, efficienza e solidità finanziaria.

Incremento della qualità degli utili: la crescita del risultato delle commissioni rimane l'elemento centrale

Swiss Life mira a conseguire, entro la fine del 2021, un forte incremento del risultato delle commissioni, fissando come obiettivo una cifra oscillante fra i 600 e i 650 milioni di franchi (obiettivo 2018: da 400 a 450 milioni di franchi). Elementi trainanti di questo risultato sono il settore investimenti per clienti terzi di Swiss Life Asset Managers, i proventi da prodotti vincolati a partecipazioni e i consulenti finanziari indipendenti. A livello di risultato di rischio Swiss Life nel 2021 intende generare da 400 a 450 milioni di franchi (obiettivo 2018: da 350 a 400 milioni di franchi). Nel corso del prossimo triennio il valore degli affari nuovi deve aumentare a oltre 1,2 miliardi di franchi cumulati (obiettivo dal 2016 al 2018: oltre 750 milioni di franchi). Tutte le unità di affari dovranno contribuire all’incremento di questi risultati.

Efficienza: digitalizzazione a supporto del modello di consulenza

Swiss Life continuerà a investire in modo mirato nella crescita e nelle tecnologie di sostegno. Il gruppo si pone entro il 2021 obiettivi di efficienza a tre livelli: nel ramo Vita la quota d’efficienza dovrà essere inferiore a 40 punti base; la quota delle spese amministrative di distribuzione nei canali di consulenti indipendenti dovrà essere inferiore al 25 per cento. E come terzo punto, nel settore investimenti per clienti terzi il rapporto costi / proventi si dovrà attestare al 75 per cento circa. Tramite investimenti si continuerà a sviluppare ulteriormente il nostro modello di consulenza e ad accrescere i vantaggi per i clienti.

Solidità finanziaria: quota di distribuzione fra il 50 e il 60 per cento – programma di riscatto delle azioni

La gestione del capitale rimane una competenza chiave di Swiss Life. Per il prossimo triennio il gruppo si prefigge un quoziente SST fra il 140 e il 190 per cento. Il trasferimento di disponibilità liquide alla holding nel corso del prossimo triennio deve situarsi complessivamente fra i 2 e i 2,25 miliardi di franchi (obiettivo dal 2016 al 2018: oltre 1,5 miliardi di franchi). La quota di distribuzione dei dividendi per gli azionisti sarà per i prossimi anni aumentata fra il 50 e il 60 per cento dell’utile (obiettivo dal 2016 al 2018: dal 30 al 50 per cento). Inoltre, da dicembre 2018 entro la fine del 2019 il gruppo attuerà un programma di riscatto delle azioni per 1 miliardo di franchi. Complessivamente Swiss Life ambisce a realizzare un rendimento del patrimonio netto rettificato fra l’8 e il 10 per cento.

L’evoluzione demografica mette in risalto l’importanza delle soluzioni di previdenza

«Tenuto conto dell’evoluzione demografica e dei sistemi di previdenza statali, in parte fortemente sottofinanziati, le persone dovranno dare prova di maggiore responsabilità personale in materia di previdenza. Disponendo di servizi e soluzioni pertinenti, Swiss Life è ben posizionata per fornire un contributo in questo ambito», afferma Patrick Frost. «Attingendo alle opportunità della digitalizzazione, abbineremo le competenze dei nostri collaboratori alle possibilità tecnologiche, in modo da differenziarci sul mercato grazie al nostro modello di consulenza che pone decisamente le persone al centro della nostra attenzione.»

Giornata degli investitori

Oggi, a partire dalle ore 10.30 (CET), ha luogo la Giornata degli investitori in lingua inglese per analisti finanziari e investitori. Il programma e tutte le presentazioni possono essere scaricati da www.swisslife.com. Sul sito web è inoltre possibile accedere a un video livestream della Giornata degli investitori.

Kit informativo sulla Giornata degli investitori

Conferenza telefonica per i media

Oggi alle ore 08.30 (CET) ha luogo la conferenza telefonica in lingua tedesca per i media con Patrick Frost, Group CEO, e Thomas Buess, Group CFO. La presentazione per i media può essere scaricata da www.swisslife.com.

Numero di accesso:

Europa: +41 (0) 58 310 50 00

Informazioni

Media Relations

Telefono +41 43 284 77 77

media.relations@swisslife.ch

Investor Relations

Telefono +41 43 284 52 76

investor.relations@swisslife.ch

www.swisslife.com

Seguiteci su Twitter

@swisslife_group

Ulteriori informazioni

Trovate tutti i comunicati stampa all'indirizzo swisslife.ch/comunicatistampa

Swiss Life

Il gruppo Swiss Life è un primario offerente di soluzioni previdenziali e finanziarie globali a livello europeo. Nei mercati principali Svizzera, Francia e Germania, Swiss Life, tramite i propri agenti nonché vari partner di vendita (broker e banche), offre alla sua clientela privata e aziendale una consulenza completa e individuale e un'ampia gamma di prodotti propri e di partner.

I consulenti di Swiss Life Select, Tecis, Horbach, Proventus e Chase de Vere selezionano sul mercato i prodotti adeguati per i clienti, secondo l'approccio Best Select. Swiss Life Asset Managers offre a investitori istituzionali e privati accesso a soluzioni d'investimento e di gestione patrimoniale. Swiss Life assiste sia gruppi multinazionali, con soluzioni di previdenza a favore del personale, sia clienti privati benestanti, con prodotti di previdenza strutturati.

Swiss Life Holding SA, con sede a Zurigo, trae le sue origini dalla Società svizzera di Assicurazioni generali sulla vita dell'uomo fondata nel 1857. L'azione di Swiss Life Holding SA è quotata allo SIX Swiss Exchange (SLHN). Fanno parte del gruppo Swiss Life anche le controllate Livit, Corpus Sireo e Mayfair Capital. Il gruppo dà lavoro a circa 8 300 collaboratori e dispone di una rete di vendita di circa 10 000 consulenti.

Cautionary statement regarding forward-looking information

This publication contains specific forward-looking statements, e.g. statements including terms like “believe”, “assume”, “expect” or similar expressions. Such forward-looking statements, by their nature, are subject to known and unknown risks, uncertainties and other important factors. These may result in a substantial divergence between the actual results, developments and expectations of Swiss Life and those explicitly or implicitly described in these forward-looking statements. Given these uncertainties, the reader is reminded that these statements are merely projections and should not be overvalued. Neither Swiss Life nor its Members of the Board of Directors, executive managers, managers, employees or external advisors nor any other person associated with Swiss Life or with any other relationship to the company makes any express or implied representation or warranty as to the correctness or completeness of the information contained in this publication. Swiss Life and the abovementioned persons shall not be liable under any circumstances for any direct or indirect loss resulting from the use of this information. Furthermore, Swiss Life undertakes no obligation to publicly update or change any of these forward-looking statements, or to adjust them to reflect new information, future events, developments or similar.

×