Disoccupazione – cosa significa per la vostra previdenza

La disoccupazione può colpire chiunque, e non esistono solo i disoccupati involontari. C'è chi si licenzia senza cercare un nuovo impiego. Per esempio quando si abbandona il lavoro, almeno temporaneamente, per figli e famiglia o per lo studio. In ogni caso ci saranno diversi cambiamenti nella situazione previdenziale.

Con la vostra attuale cassa pensioni l'invalidità e il caso di decesso sono coperti solo per 30 giorni dopo l'ultimo giorno lavorativo. Tanto più importante è assicurare il caso di rischio in base alla situazione familiare. A questo si aggiunge il rischio di una riduzione a vita della rendita di vecchiaia in caso di mancati versamenti nell'AVS. Per questo motivo dovreste versare l'annuale contributo minimo dell'AVS.

Quando comunicate al vostro Ufficio regionale di collocamento (URC) o all'assicurazione contro la disoccupazione (AD) di essere disoccupati, vengono assicurati le conseguenze di invalidità e decesso. Questa copertura assicurativa sussiste presso l'istituto nazionale Fondazione istituto collettore LPP (www.chaeis.net). L'assicurazione contro la disoccupazione provvede automaticamente alla notifica.

La Fondazione istituto collettore assicura però solo il minimo LPP. Questo può significare che siete assicurati in modo sensibilmente peggiore rispetto al vostro precedente assicuratore. I premi per l'assicurazione di rischio è suddiviso a metà ciascuno tra voi e la cassa di disoccupazione. La vostra parte viene dedotta direttamente dall'indennità giornaliera. Questa soluzione non prevede il risparmio previdenziale per la vostra età.

Se, in caso di disoccupazione, non lo comunicate all'assicurazione contro la disoccupazione, non disponete di una copertura previdenziale. Con l'uscita dall'attuale cassa pensioni senza nuovo impiego avete ancora una proroga della copertura del rischio di 30 giorni.

Se non assumete subito un nuovo impiego potete investire il vostro avere (prestazione di libero passaggio) in due forme:

  • Con la polizza di libero passaggio di un'assicurazione: In questo modo vengono garantiti l'ammontare della prestazione di libero passaggio e la remunerazione determinata ogni anno.
  • Con la soluzione di libero passaggio di una banca: In questo modo potete investire capitali in un conto, in titoli o in una combinazione di entrambe le soluzioni.

In generale un dipendente in Svizzera può andare in pensione al più presto a 58 anni. Se perdete il lavoro a questa età la vostra situazione previdenziale diventa difficile. In questo caso vi consigliamo di avvalervi della valutazione e consulenza di uno specialista in materia di previdenza nonché la lettura del promemoria «Disoccupazione e pensionamento». 

Richiedete il vostro nuovo certificato di previdenza e il regolamento nella vostra nuova cassa pensioni. Controllate come le vostre prestazioni di previdenza sono cambiate rispetto alla precedente cassa pensioni. Eventualmente è necessario intervenire per una copertura del rischio supplementare. Dovreste anche confrontare le prestazioni di vecchiaia (rendita di vecchiaia, capitale al pensionamento) tra la precedente e la nuova cassa pensioni. In caso di consistente differenza vale la pena verificare la possibilità di acquisto nella cassa pensioni.

×