Lavoro part time? Per lei, come madre, l’unica decisione giusta; per lui, come padre, non se ne parla neanche. Petra e Stefan lavorano entrambi, come del resto avviene in tante altre famiglie svizzere con figli. Nel 62 per cento dei casi un genitore, in genere la madre, riduce il proprio grado di occupazione: è quanto emerge da uno studio di Swiss Life.

Lavoro part time? Per lei, come madre, l’unica decisione giusta; per lui, come padre, non se ne parla neanche. Petra e Stefan lavorano entrambi, come del resto avviene in tante altre famiglie svizzere con figli. Nel 62 per cento dei casi un genitore, in genere la madre, riduce il proprio grado di occupazione: è quanto emerge da uno studio di Swiss Life.

markzoll_titelbild

Intervista alla famiglia Markzoll

In Svizzera i genitori apprezzano in modo particolare la possibilità di ridurre il grado di occupazione. Ma se si confrontano aspirazioni e realtà di madri e padri di famiglia, le differenze risultano evidenti: quasi tutte le donne intervistate vorrebbero un lavoro part time, ma solo poco più della metà opera effettivamente con un grado di occupazione ridotto. Un po’ diversa la situazione fra gli uomini: solo il 19 per cento lavora part time, ma ben l’87 vorrebbe farlo.

Chi però assolutamente non rientra nella schiera dei “tifosi” del part time è Stefan Schnarwiler. Mentre la sua compagna di vita Petra Markzoll ha un part time al 40 per cento, a cui aggiunge un 10 per cento di un’attività accessoria, il padre di famiglia è totalmente convinto del proprio impiego a tempo pieno. Ridurre il grado di occupazione? Non se ne parla. Nonostante il suo lavoro di operaio stradale sia faticoso, soprattutto in estate, e non gli permetta di passare il tempo con la famiglia, lo fa volentieri. Si gode di più le serate, i fine settimana e il tempo libero nei mesi autunnali e invernali con la compagna Petra e i figli Cody e Jonah.

Invece Petra Markzoll vuole lavorare part time per dedicarsi ai figli. Per qualche tempo ha conservato un grado di occupazione superiore per paura di perdere il lavoro, ma le cose sono cambiate. Ora, madre di due figli e lavoratrice part time per propria libera scelta, è lei a porre le condizioni in termini di lavoro: e la cosa funziona. Libertà di scelta per lei significa fare ciò che la fa stare bene, senza rimorsi di coscienza. Certo, ci sono anche degli svantaggi, ma il partner Stefan l’aiuta come può: ad esempio ha stipulato un’assicurazione di rischio con cui Petra, nella più malaugurata ipotesi, possa ottenere una rendita vedovile pur non essendo i due sposati.

Molte coppie non sposate non sanno di correre più rischi rispetto ai coniugi. Swiss Life è al vostro fianco per aiutarvi a trovare la soluzione previdenziale più adatta.  

DSC00892
I figli crescono in fretta e bisognerebbe goderseli finché sono piccoli.

Serie

Famiglie e modello part time

Il part time è molto apprezzato nel nostro Paese: oltre un terzo delle persone con attività lucrativa in Svizzera decide consapevolmente di rinunciare a un impiego al 100%, spesso per educare i figli, ottemperare a obblighi familiari e frequentare corsi di perfezionamento. La nostra serie vede giovani famiglie descrivere il proprio rapporto con il lavoro part time e parlare delle loro sfide principali.

Famiglia Markzoll

markzoll_familie_2

La famiglia Markzoll vive a Ballwil nel Cantone di Lucerna. I genitori Petra Markzoll e Stefan Schnarwiler non sono sposati e hanno due figli: Cody di 4 anni e Jonah di 5. Petra Markzoll lavora al 40 per cento come venditrice in un motocenter e al 10 per cento come store detective. Il suo compagno Stefan ha un impiego al 100 per cento come costruttore di strade. Il suo grado di occupazione a tempo pieno è importante per lui, esattamente come una buona assicurazione contro i rischi.

 

State pensando di scegliere il part time?

Calcolatore part time

Anche a voi piacerebbe un part time? Verificate in modo semplice e veloce quali sarebbero le conseguenze per il vostro bilancio e l’assistenza ai figli.

Cosa osservare?

Un grado di occupazione ridotto significa certamente avere più tempo prezioso per la famiglia, ma anche prestazioni sociali inferiori in caso di incapacità di guadagno per malattia o infortunio. Affrontate quindi la questione della previdenza in piena libertà di scelta come famiglia: in questo modo nulla si frapporrà alla pianificazione di un futuro senza preoccupazioni.

Altri siti interessanti

Persone

La famiglia Mbemba e il suo desiderio di indipendenza

Per saperne di più

Persone

La famiglia Naegeli, ovvero: convivenza moderna da pari a pari

Per saperne di più

Sapere

Nelle famiglie è di moda il part time

Per saperne di più