Libertà di scelta per lei significa poter continuare a mettere a frutto le sue capacità professionali e, grazie al part time, avere comunque tempo a sufficienza per la famiglia. Martina Gantenbein, specialista nella previdenza di lunga data e madre di due figli , come poche conosce le opportunità, ma anche i rischi legati al part time. Questa madre di famiglia parla della previdenza privata, dell’appagamento che regala il part time e di colloqui di consulenza di grande utilità.

Di cosa devono tener conto, sia le donne che gli uomini, in fatto di lavoro a tempo parziale, quando il discorso cade sulla previdenza privata?
Il reddito ridotto diminuisce i contributi AVS. Inoltre il risparmio per la vecchiaia nella cassa pensioni non è più così elevato come nel caso di persone che lavorano a tempo pieno. Chi ha un impiego inferiore al 40%, è possibile che non raggiunga il salario minimo per la cassa pensioni. Se il salario non ammonta ad almeno 21 330 franchi all’anno, la cassa pensioni viene completamente a mancare.

Perché il terzo pilastro è così importante, in particolare per le persone che lavorano part time?
Senza il terzo pilastro diventa difficile colmare le lacune previdenziali che subentrano nel primo e nel secondo pilastro a seguito del lavoro a tempo parziale. Per questo il fenomeno della povertà in terza età tange, in particolare, le donne.

E se non potessi versare contributi nel terzo pilastro?
Se lavorando a tempo parziale, si guadagna troppo poco per potersi permettere il terzo pilastro, è opportuno ripartire il terzo pilastro della fonte principale di reddito in famiglia. Così il budget della famiglia non viene intaccato e ogni partner dispone di un proprio veicolo di previdenza.
Inoltre, vale la pena di versare anche piccoli contributi. È meglio effettuare esigui versamenti che restare inattivi.

Quali esperienze personali ha raccolto con il lavoro a tempo parziale?
Libertà di scelta per me è un buon equilibrio fra professione e tempo libero. In questo modo posso trascorrere abbastanza tempo con la famiglia e, al tempo stesso, mettere a frutto le mie capacità professionali. A causa del grado di occupazione ridotto non ho avuto brutte sorprese, perché naturalmente mi sono occupata intensamente della tematica. È, tuttavia, possibile che le donne si spaventino se, nonostante il lavoro a tempo parziale, non hanno una LPP (previdenza professionale), perché il loro reddito è semplicemente troppo basso.

Come fanno le donne e gli uomini a sapere se il part time fa al loro caso specifico?
È disponibile un calcolatore part time online di Swiss Life che permette di scoprire se vale la pena optare per il part time. In questo strumento si può inserire la propria situazione personale e poi raffrontare la convenienza del part time. In caso d’incertezze circa il risultato, è opportuno affidarsi a un’analisi personale.

Calcolatore part time

Anche a voi piacerebbe un lavoro part time? Verificate in modo semplice e veloce quali sono le conseguenze di una riduzione del grado di occupazione per il vostro budget e la cura dei figli.

Dal suo punto di vista di madre, crede che il lavoro a tempo pieno sia compatibile con la famiglia?
Una madre può farcela con un grado di occupazione a tempo pieno. Chiaramente un datore di lavoro flessibile e una solida rete personale agevolano la riuscita. Lo sforzo organizzativo da compiere in questo caso è enorme, ma è fattibile.

Questa offerta online è disattivata, dato che lei si trova al di fuori della Svizzera. Cookie settings

Il tema della previdenza è un argomentzo da affrontare una tantum?
No. Il tema previdenziale si esamina a più riprese nel corso della vita. Esso è dinamico come la vita stessa.

Swiss Life offre consulenze previdenziali per giovani famiglie. Come si presenta questa consulenza?
La nostra consulenza previdenziale si svolge così. Dopo il primo contatto, si fissa un appuntamento con la famiglia. In questa occasione si registrano obiettivi, desideri ed esigenze. In seguito il consulente prepara un’analisi. In un secondo colloquio spieghiamo la valutazione e presentiamo le possibili soluzioni per colmare le lacune. Ogni singolo colloquio di consulenza può durare un’ora, un’ora e mezzo circa.

Concordare una consulenza previdenziale

Fissate ora un appuntamento di consulenza. I nostri esperti vi offrono una consulenza personale e non vincolante. Saremo lieti di offrirvi la nostra consulenza anche tramite video, anziché presso l’agenzia generale o a casa vostra.

Consulente finanziaria di Swiss Life

frau_gantenbein2
Martina Gantenbein

Martina Gantenbein lavora per Swiss Life da oltre dieci anni. È specialista diplomata nella previdenza per clienti privati e aziendali e, attualmente, offre la sua consulenza ai clienti dell’agenzia generale Uster. Ha 36 anni, è sposata e madre di due figli . Grazie alla sua esperienza sa che, per quanto riguarda la previdenza, le donne devono riguadagnare il tempo perso e prendere in mano le redini in piena libertà di scelta.

Famiglie e modello part time

Il lavoro part time è molto apprezzato in Svizzera: nel 62% delle famiglie almeno uno dei genitori lavora con un grado di occupazione ridotto. I motivi sono molteplici. Nella nostra serie vi mostriamo come le famiglie si raffrontano con la tematica del part time. Cosa preoccupa e cosa si apprezza di più del tempo guadagnato?

Altri siti interessanti

Persone

“Cos’aspetto di più? Poter riabbracciare i miei genitori e mio fratello”

Per saperne di più

Guida

Copertura per chi convive: a cosa devono prestare attenzione le coppie che convivono in termini di previdenza

Per saperne di più

Guida

Da donna a donna: i dieci migliori consigli in tema d’investimento

Per saperne di più