Viaggiare è una delle sue più grandi passioni. Non c’è da stupirsi quindi che anche professionalmente sia andato in questa direzione. Thierry Deiss è capoprogetto nel reparto di marketing di Globetrotter Travel Service, il tour operator svizzero specializzato in soluzioni individuali. Ci racconta del suo viaggio attraverso il mondo della previdenza.

I giovani cominciano sempre prima a versare nel terzo pilastro. Questo è quanto emerso dall’attuale sondaggio rappresentativo sulla previdenza privata condotto dalla Banca CIC (Svizzera). Infatti, il 66 per cento dei risparmiatori 3a d’età inferiore ai 35 anni ha iniziato a effettuare versamenti già prima dei 25 anni – ciò corrisponde al 20 per cento in più rispetto al 2012.

Anche Thierry a 28 anni sta già versando contributi nel pilastro 3a. Conosce Swiss Life tramite il suo datore di lavoro Globetrotter. Il tour operator svizzero si affida alla soluzione LPP di Swiss Life tutelando in modo ottimale Thierry e i colleghi.

Video_Titelbild

Thierry Deiss, 28 anni, è capoprogetto nel reparto di marketing di Globetrotter. Non solo nel suo lavoro, ma anche nella vita privata si dedica ai viaggi nei Paesi più remoti del mondo. In cima alla sua lista dei sogni primeggia un safari con annessi e connessi.

Una cosa è comunque certa: l’esperienza insegna che senza previdenza privata supplementare l’AVS e la cassa pensioni fruttano all’incirca solo il 60 per cento del reddito conseguito prima del pensionamento, mentre nella maggior parte dei casi serve l’80 per cento. E, più elevato è il reddito, maggiore risulta la lacuna.

Anche Thierry la vede così. Perciò reputa indispensabili i versamenti nel terzo pilastro. Così facendo si assicura un margine finanziario per la terza età. E una vita più lunga in piena libertà di scelta.

Intervista a Thierry

IMG_1970

Desidero versare di più nel terzo pilastro per avere poi in futuro un certo margine finanziario.

Coloro che iniziano un’attività professionale come pure i giovani che temono di non potersi permettere la copertura supplementare attraverso il pilastro 3a possono dormire sonni tranquilli: quanto prima pianificate, meglio è. Sono opportuni anche i piccoli importi versati regolarmente nel pilastro 3a. Qualora si desideri intraprendere un grande viaggio – come nel caso di Thierry che sogna un safari – o un acquisto importante, è possibile interrompere temporaneamente il versamento. È il risparmiatore a decidere quanto e quando versare. Inoltre i risparmiatori 3a beneficiano di risparmi fiscali: i contributi versati sono deducibili dal reddito imponibile e al momento del versamento il patrimonio risparmiato è soggetto a un’aliquota ridotta.

Il nostro consiglio

Seguite l’esempio di Thierry e mettetevi in viaggio alla scoperta del mondo della previdenza. Vi occorre assistenza o avete domande? Non esitate a contattare Swiss Life, il vostro compagno di viaggio ideale che vi condurrà al vostro obiettivo previdenziale. 

 

Porre oggi le basi per il futuro con i tre pilastri

I tre pilastri del sistema previdenziale svizzero vanno a costituire, nell’arco di decenni, la vostra previdenza per la terza età, nel caso di un’incapacità di guadagno o in caso di decesso. Vi sosteniamo affinché possiate guardare al vostro futuro in piena libertà di scelta.

La previdenza professionale di Swiss Life

Swiss Life offre l’intera gamma LPP: dall’assicurazione completa con una garanzia del 100% per arrivare alle più diverse soluzioni semiautonome. I datori di lavoro possono scegliere la soluzione per loro più idonea e consentire ai propri collaboratori un futuro in piena libertà di scelta. swisslife.ch/business

Altri siti interessanti

Persone

Dany Gehrig, CEO di Globetrotter: «Non si deve per forza puntare a realizzare di più e sempre di più»

Per saperne di più

Guida

Congedo sabbatico – Istruzioni per l’uso

Per saperne di più

Persone

Consulente di viaggi Globetrotter: non è un lavoro, è una vocazione

Per saperne di più