I tre pilastri del sistema previdenziale svizzero vanno a costituire, nell’arco di decenni, la vostra previdenza per la terza età, nel caso di un’incapacità di guadagno o in caso di decesso. Vi sosteniamo affinché possiate guardare al vostro futuro in piena libertà di scelta.

  • Una persona su tre in Svizzera ha una lacuna nella previdenza.

  • 60% delle persone con un’attività lucrativa versa regolarmente nel terzo pilastro.

  • AVS e cassa pensioni coprono di norma 60-70% dell’ultimo reddito proveniente da un’attività lucrativa.

Domande ricorrenti sul tema

Il sistema previdenziale è uno degli elementi portanti della Svizzera. Si basa sul principio dei tre pilastri:

Il primo pilastro, la previdenza statale, dovrebbe coprire il fabbisogno esistenziale nella terza età, in caso di incapacità di guadagno o di decesso. Il secondo pilastro, la previdenza professionale, dovrebbe permettere di mantenere il tenore di vita consueto. Eppure le prestazioni del primo e del secondo pilastro, quindi dell’AVS e della cassa pensioni, lo permettono solo in parte. Il terzo pilastro, la previdenza privata, dovrebbe permettere di coprire le lacune previdenziali tra le prestazioni provenienti dal primo e dal secondo pilastro e il vostro fabbisogno finanziario effettivo.

vorsorgen_fuer_die_zukunft_it

Lo Stato versa ai beneficiari delle prestazioni del primo pilastro una base esistenziale minima per vivere nella terza età, in caso di incapacità di guadagno e per i superstiti dopo un decesso. L’importo massimo della rendita di vecchiaia è di 2 350 franchi al mese (aggiornato nel 2018) ed è appena sufficiente per il necessario. La rendita per i superstiti è pari al massimo rispettivamente a 1 880 franchi nel caso della rendita per vedove / vedovi e a 940 franchi nel caso della rendita per orfani.

Assicurazione per la vecchiaia e i superstiti (AVS)
L’AVS dovrebbe coprire il fabbisogno vitale nella terza età. In caso di decesso di norma viene versata ai superstiti con figli una rendita per vedove / vedovi o una rendita per orfani. L’importo della rendita dipende dall’ammontare dei contributi versati e dal periodo di contribuzione.

Assicurazione per l’invalidità (AI)
Il primo obiettivo dell’AI è il reinserimento delle persone divenute invalide in seguito a malattia o infortunio. Se una persona invalida non riesce più a lavorare o può farlo solo parzialmente, l’AI versa una rendita a garanzia del minimo esistenziale.

Cosa occorre sapere
Le persone che hanno un’età compresa tra i 20 anni e l’età prevista per il pensionamento e hanno versato senza pause i contributi all’AVS ricevono una rendita completa. Ogni anno in cui non sono stati versati i contributi determina di norma una riduzione della rendita. Potete verificare se i contributi siano stati tutti versati richiedendo all’AVS un estratto del vostro conto individuale (www.ahv-iv.ch/it). Potete chiedere anche a un consulente previdenziale di informarsi su questi dati.

La previdenza professionale, in concomitanza con il primo pilastro, dovrebbe permettere di mantenere il tenore di vita consueto anche in terza età o in caso d’invalidità; in caso di decesso anche per i superstiti. L’ammontare della rendita dipende dai contributi che avete versato nel periodo in cui avete esercitato un’attività lucrativa.

Le prestazioni del secondo pilastro assicurano, assieme all’AVS, tra il 60% e il 75% circa dell’ultimo salario, comunque non più di un salario annuo attualmente pari a 85 320 franchi (aggiornato nel 2019). Per chi guadagna di più oppure è indipendente è consigliabile informarsi nell’ambito della propria previdenza professionale per la vecchiaia su come attivare, di propria iniziativa, una copertura supplementare o integrativa. Le prestazioni di rendita del secondo pilastro molto probabilmente saranno inferiori per le generazioni future. Le cause sono essenzialmente l’aumentata speranza di vita e il basso livello dei tassi d’interesse. Per questi motivi è consigliabile che vi informiate sulle offerte relative alla previdenza privata di Swiss Life in un colloquio non vincolante con un esperto.

Cosa occorre sapere

  • Un salario ridotto significa prestazioni ridotte. Tenete in considerazione il fatto che nella maggior parte delle soluzioni delle casse pensioni è possibile rimanere assicurati solo se il vostro salario è superiore al minimo stabilito di 21 330 franchi (aggiornato nel 2019).
  • State pianificando un pensionamento anticipato? Le prestazioni di vecchiaia, che saranno quindi inferiori, possono essere compensate mediante acquisti mirati nel secondo pilastro.

Suggerimento

Verificate a quanto ammonta la lacuna nel reddito che rimane dopo le prestazioni dal primo e dal secondo pilastro. Effettuate l’analisi previdenziale di Swiss Life e, con soli pochi dati, scoprite di più sulla vostra situazione previdenziale individuale.

Evento

Tipo di prestazione

Presupposto

Pensionamento (età)

100% della rendita di vecchiaia

6,8% dell'avere di vecchiaia remunerato all'età di pensionamento ordinaria (uomini 65 anni, donne 64 anni).

 

20% della rendita per figli di pensionati

Per ogni figlio di un beneficiario di rendite (fino a 18 anni, o fino a 25 anni se in formazione o invalido per almeno due terzi)

Invalidità

100% della rendita d'invalidità

6,8% dell'avere di vecchiaia LPP che la persona assicurata ha acquisito fino all'inizio del diritto, interessi compresi. Più la somma degli accrediti di vecchiaia LPP per gli anni mancanti all'età di pensionamento, interessi esclusi.

 

20% della rendita per figli d'invalidi

Per ogni figlio (fino a 18 anni o fino a 25 anni se in formazione o invalido per almeno due terzi)

Decesso

60% della rendita per vedove o per vedovi

60% dell'intera rendita d'invalidità / di vecchiaia. Il diritto sussiste se la vedova / il vedovo deve provvedere al sostentamento di uno o più figli o ha compiuto 45 anni e il matrimonio è durato almeno cinque anni. Negli altri casi viene versata un'indennità unica pari all'ammontare di tre rendite annuali. La persona divorziata è parificata alla vedova / al vedovo, se la persona defunta era tenuta a versare contributi di mantenimento e il matrimonio è durato almeno dieci anni.

 

20% della rendita per orfani

20% dell'intera rendita d'invalidità / di vecchiaia per ogni figlio della persona defunta (fino a 18 anni o fino a 25 anni se in formazione o invalido per almeno due terzi)

Il primo e il secondo pilastro coprono dal 60% al 75% circa dell’ultimo salario. Il terzo pilastro serve a colmare completamente questa lacuna nel reddito. Dovrebbe permettere di mantenere il tenore di vita consueto anche nella terza età. Swiss Life vi offre soluzioni nell’ambito del terzo pilastro che garantiscono al contempo protezione finanziaria in caso di invalidità o decesso.

Un’ulteriore particolarità del terzo pilastro: viene incentivato dalla Confederazione e dai Cantoni e può comportare una riduzione sulle imposte di fino a 2 000 franchi all’anno.

Il terzo pilastro è destinato alla previdenza individuale facoltativa. Vi permette di costituire un capitale per la vecchiaia complementare. Nella previdenza privata si fa una differenza tra il pilastro 3a (previdenza vincolata) e il pilastro 3b (previdenza libera).

  • Il pilastro 3a (previdenza vincolata) dà diritto a numerosi vantaggi fiscali: i versamenti fino all’importo annuo massimo previsto per legge riducono notevolmente il reddito imponibile. Al fine di poter effettuare dei versamenti nel pilastro 3a è necessario avere un reddito proveniente da un’attività lucrativa soggetto all’AVS.
  • Il pilastro 3b (previdenza libera) comprende tutti gli attivi che non sono già vincolati nel primo e nel secondo pilastro o nel pilastro 3a. Rientrano nel pilastro 3b i classici risparmi e investimenti per diversi obiettivi come ad es. un corso di formazione, per la vecchiaia, per le vacanze, un’automobile nuova ecc. Esempi tipici sono i titoli o il conto di risparmio.

La previdenza privata viene suddivisa in due pilastri: il pilastro 3a (previdenza vincolata) e 3b (previdenza libera). Ecco le differenze più importanti:

 

Pilastro 3a (previdenza vincolata)

Pilastro 3b (previdenza libera)

Categoria di persone

Persone esercitanti un'attività lucrativa domiciliate in Svizzera

Qualsiasi persona (in tutto il mondo)

Scopo

Previdenza per la vecchiaia

A libera scelta

Contributi 2019

L'importo massimo deducibile per la previdenza vincolata (pilastro 3a) fissato dalla Confederazione ammonta a:

  • max. 6 826 franchi per le persone esercitanti un'attività lucrativa affiliate a una cassa pensioni
  • il 20% del reddito lavorativo (max. 34 128 franchi) per le persone esercitanti un'attività lucrativa non affiliate a una cassa pensioni.

Ammontare e ritmo di pagamento a libera scelta

Imposte

I contributi sono deducibili dal reddito imponibile. Al versamento: aliquota d'imposta ridotta, separata dal rimanente reddito.

Se entrambi i coniugi o i partner registrati esercitano un'attività lucrativa e versano contributi a una forma di previdenza riconosciuta, entrambi hanno diritto alle deduzioni.

Nell'ambito delle deduzioni forfetarie per i premi assicurativi. Nel corso della durata i valori di riscatto delle polizze sono imponibili come reddito. Esente da imposte al versamento.

Prelievo

Prelievo al più presto 5 anni prima e al più tardi 5 anni dopo l'età AVS ordinaria (uomini 65 / donne 64 anni)

A libera scelta

Prelievo anticipato

Possibile nei seguenti casi:

  • finanziamento della proprietà d'abitazioni a uso proprio
  • il contraente della copertura previdenziale percepisce una rendita d'invalidità intera
  • acquisto nella cassa pensioni
  • avvio di un'attività indipendente
  • partenza definitiva dalla Svizzera (espatrio)
  • decesso del contraente della copertura previdenziale

nessuna limitazione

Attribuzione beneficiaria

Durante la vecchiaia e in caso di invalidità:
solo la persona assicurata stessa

In caso di decesso:
solo il coniuge, i figli, i genitori, fratelli e sorelle ed eredi legittimi nel rispetto delle porzioni legittime.

Beneficiari designabili liberamente nel rispetto delle porzioni legittime.

L’attuale situazione dei tassi d’interesse, la struttura d’età della popolazione che si modifica e la speranza di vita, costantemente in aumento, pongono diverse sfide per il sistema previdenziale svizzero: le rendite devono essere versate più a lungo in seguite all’aumento della speranza di vita e l’avere di vecchiaia risparmiato da una persona deve bastare per un periodo di tempo più lungo. A ciò si aggiunge che nell’AVS sempre meno persone con un’attività lucrativa devono finanziare un numero maggiore di beneficiari di rendite.

Per questi motivi appare probabile che molti pensionati in futuro dovranno attendersi una rendita di vecchiaia più bassa. Per questo motivo è opportuno dare la giusta importanza alla previdenza privata, per potersi assicurare un certo margine finanziario nella terza età. Pertanto vi consigliamo di verificare le possibilità previdenziali offerte dal terzo pilastro.

Consiglio

Prima si inizia, meglio è. Da una parte, infatti, avete la possibilità di mettere da parte del denaro per un periodo di tempo più lungo. Dall’altra dovete versare meno tasse. Il momento ottimale è quando si entra nel mondo del lavoro. Va anche detto che non è mai troppo tardi per iniziare con la previdenza programmata: meglio tardi che mai!

Mantenere il tenore di vita abituale anche dopo il pensionamento

SL_30+_beratung_0239

Mettere al sicuro il futuro con il pilastro 3a

Colmare lacune, integrare la previdenza, beneficiare di agevolazioni fiscali. Con le soluzioni di Swiss Life per il pilastro 3a.

Pianificate il vostro futuro finanziario

Mitarbeitende Aktuar

Calcolatore delle imposte

Calcolate subito quanto potete risparmiare sulle imposte con il pilastro 3a. Con il calcolatore delle imposte di Swiss Life.

Creating_SP1A9135

Analisi previdenziale

Informatevi ora sulla vostra situazione finanziaria dopo il pensionamento tramite l'analisi previdenziale personale.

Fissate un colloquio di consulenza

Le possibilità di accedere alla previdenza sono numerose e individuali. Quanto prima vi confrontate con la tematica della previdenza, tanto più ampio sarà il margine di azione finanziario per una vita in piena libertà di scelta. I nostri consulenti vi offrono il proprio sostegno competente per tutte le questioni riguardanti la previdenza.

Familien

Swiss Life Guida - Mia previdenza

In collaborazione con l’editore Beobachter

Life Stories: il blog di Swiss Life

Guida

Il funzionamento del sistema dei tre pilastri non è poi così oscuro

Per saperne di più

Guida

Divorzio – Qual è il destino della previdenza?

Per saperne di più

Guida

Da donna a donna: i dieci migliori consigli in tema d’investimento

Per saperne di più