Prima una carriera internazionale, ora una propria start-up: Kadri Vunder Fontana vuole trasformare la sostenibilità in un modello commerciale responsabile.

Ha studiato biotecnologia e tecnologia alimentare, ha un master in chimica analitica, un MBA e un dottorato di ricerca e una carriera internazionale di grande successo. Due anni fa ha deciso di dedicarsi alla fabbricazione di prodotti in pelle sostenibili, recuperati dalla caccia al cervo. Come mai?
Volevo affrontare i problemi sociali e ambientali con soluzioni economiche. Da quando sono diventata madre, il mio interesse per l’ecologia, la produzione alimentare e l’ambiente è cresciuto in modo esponenziale. Si tratta di tematiche estremamente importanti per il futuro dei miei figli. E dalla mia amica e cacciatrice Conny ho appreso che ogni anno vengono gettate migliaia di pelli di cervo. Per questo abbiamo fondato Cervo Volante.

Molte aziende vogliono coniugare sostenibilità ed economicità. Quali sono le maggiori sfide per raggiungere questo obiettivo?
Dapprima bisogna conoscere tutta l’impronta ecologica di un prodotto. Ciò comprende la produzione di tutti i componenti, i costi energetici e la logistica completa. Ridurre questa impronta è oneroso e costoso.

Perché i consumatori dovrebbero spendere di più per la sostenibilità? Molti dei vostri prodotti costano qualche centinaio di franchi e oltre.
Perché apprezzano i capi senza tempo, la qualità e la sostenibilità coerente. La nostra pelle, ad esempio, è conciata con sostanze vegetali e non, come di consueto, con il cromo. Lo smaltimento del cromo inquina il suolo ed è deleterio per l’ambiente. La concia ecologica dura da due a tre volte di più. Solo pochi sono disposti a pagare il grande onere supplementare.

Questa offerta online è disattivata, dato che lei si trova al di fuori della Svizzera. Impostazioni cookie

Come valuta il mercato dei prodotti sostenibili? È una tendenza che continua a crescere e a consolidarsi o rimane una nicchia?
Non rimane una nicchia. Negli ultimi anni c’è stato un cambiamento. Ora anche gli effetti economici del degrado ambientale sono più spesso visibili. Al più tardi la prossima generazione farà in modo che le imprese senza una strategia ecologica non possano sopravvivere per sempre.

Ha fondato Cervo Volante con la sua partner commerciale Conny Thiel-Egenter. Oggi il core team è composto da cinque donne e un uomo. È un caso o una scelta consapevole?
È un caso, ma ci vogliono anche uomini per la diversità. Pensano diversamente dalle donne. È per questo ci vogliono entrambi.

La costituzione di una start-up rappresenta un grande rischio finanziario rispetto a un impiego fisso con salario fisso, assegno per i figli ecc. Come si è preparata e come ha gestito la situazione a livello familiare?
All’inizio mi sono dedicata a Cervo Volante la mattina presto, la sera e il fine settimana. In seguito ho ridotto il mio grado di occupazione all’80%. Ci siamo preparati bene e ci siamo presi molto tempo per le ricerche in Svizzera e all’estero, i business plan ecc. Nell’ultimo anno e mezzo mi sono concentrata su Cervo Volante. Per alleggerire le spese abbiamo tolto i figli dall’assistenza esterna. Inoltre, mi pago solo un piccolo salario.

kadri_test1_8x8
Le donne hanno bisogno delle donne come modelli di ruolo.

Il risparmio è una virtù in Svizzera, ma la maggior parte delle donne lascia all’uomo l’incombenza della pianificazione finanziaria. Come gestisce la tematica finanze e previdenza?
Lo facciamo insieme e, pertanto, compiliamo sempre la dichiarazione d’imposta alternativamente. Decidiamo molto insieme, ad esempio se investire o aprire un conto di risparmio per i figli. Per contro, ho sempre provveduto personalmente alla previdenza, ad esempio con un terzo pilastro che ho già aperto in Estonia.

Che importanza riveste, per lei, l’indipendenza finanziaria?
Per me è molto importante seguire il proprio cammino e poter decidere autonomamente. Per poter organizzare la mia vita, devo guadagnare abbastanza. Tuttavia, non è necessario un salario molto alto.

Ha un obiettivo di risparmio per realizzare un particolare sogno?
In ogni caso, il risparmio non è l’obiettivo (ride). Prima o poi voglio permettermi un piccolo nido nelle splendide montagne svizzere.

Cosa significa per lei personalmente il successo?
Libertà di scelta. Quando si può organizzare la vita come si vuole.

kadri_test2_8x8
Le imprese senza strategia ecologica non sopravvivono per sempre.

Ha raggiunto questo obiettivo?
Con Cervo Volante sono riuscita a farlo su piccola scala. Un grande successo sarebbe quello di rendere questo modello commerciale scalabile e adatto alle masse. E, quindi, convincere gli altri a conciliare con successo l’economicità e l’ecologia.

Perché la libertà di scelta è importante per lei?
A prescindere dalla professione: quando si sa perché si fa qualcosa, ci si alza volentieri. Se ciò corrisponde anche alla propria natura, alla propria fede e alla propria visione personale, allora è come un hobby. Per questo motivo ho parlato molto a lungo del “perché” con la mia partner in affari. Siamo entrambe convinte di voler contribuire a preservare l’ambiente, soprattutto per i nostri figli. Questo ha senso per noi ed è, quindi, appagante.

Cosa consiglia alle donne che desiderano condurre la propria vita in piena libertà di scelta?
Le donne hanno bisogno delle donne come modelli di divisione dei ruoli. Dovrebbero dedicarcisi attivamente. E devono impegnarsi in un processo per trovare il coraggio. Un processo da affrontare passo dopo passo, anche con l’aiuto dall’esterno, sia con coach, associazioni, tra i conoscenti ecc. – dove si viene presi sul serio e sostenuti.

Foto e Video: Giorgia Müller
Text: Simon Eppenberger

kadri_bio_16x9

Kadri Vunder Fontana (1976) è nata in Estonia, dove ha studiato biotecnologia e tecnologia alimentare e ha conseguito il master in chimica analitica. Nel 1999 è arrivata in Svizzera, ha svolto ricerche presso il Politecnico federale di Zurigo nel settore della chimica assistita da computer e ha fondato un’impresa biotecnologica. All’inizio degli anni 2000 ha conseguito negli Stati Uniti il Master in Business Administration (MBA) in marketing e in seguito ha lavorato in Svizzera per un’azienda chimica e alimentare internazionale. Nel 2007 è tornata in Estonia, ha cambiato settore ed è diventata capo nel private banking. In seguito Vunder Fontana è tornata in Svizzera, ha conseguito il dottorato in scienze economiche presso l’Università di San Gallo nel 2008 e ha lavorato per aziende di biotecnologia e consulenza. Nel 2017 ha fondato Cervo Volante con una partner. Inoltre, accompagna la trasformazione di una banca in Estonia. Ha due figli e vive con il marito a Zurigo.

Altri siti interessanti

Persone

«Ogni donna dovrebbe mantenere i propri conti in banca»

Per saperne di più

Persone

Thileeban Thanapalan: cercarealizzazione e fondatore di currybag.ch

Per saperne di più