Il part time sta diventando sempre più popolare tra le famiglie. Uno studio condotto da Swiss Life mostra che nel 62 per cento delle famiglie un genitore lavora part time. Anche voi lavorate part time o desiderate ridurre il vostro grado di occupazione nel prossimo futuro? Qui di seguito vi proponiamo i consigli più importanti.

L’assistenza ai bambini, gestire le faccende di casa, il work-life-balance: i motivi per cui i genitori svizzeri desiderano lavorare part time sono molteplici. Tuttavia, la riduzione del grado di occupazione non comporta solo vantaggi. Se optate per il part time, ossia desiderate lavorare meno del 90%, ci sono alcune cose da tenere a mente.

Swiss Life vi offre preziosi consigli sul part time, affinché possiate godervi la vita in piena libertà di scelta e non dobbiate aspettarvi spiacevoli sorprese.

I nove consigli più preziosi per il part time

Consiglio 1: Part time piuttosto che time out

State pensando di prendervi una pausa più lunga dal lavoro? Naturalmente ci sono casi in cui l’abbandono della professione è inevitabile a causa di stress fisico o psichico. Ciononostante, vi raccomandiamo di non abbandonare mai del tutto il lavoro. In questo modo non solo riducete la lacuna previdenziale ma rafforzate anche la fiducia in voi stessi grazie alle sfide professionali che affrontate. Evitate così di rimanere indietro e che la vostra carriera ne risenta negativamente. Ulteriore vantaggio: voi e il vostro partner contribuite entrambi al reddito comune. Nessuno dipende dall’altro.

Consiglio 2: Allestire il budget familiare

Grazie al part time, avete finalmente più tempo da dedicare alla famiglia e a voi stessi. Tuttavia, è importante tenere d’occhio il budget. Raffrontate entrate e uscite – così potete guardare con tranquillità al futuro finanziario e strutturare la vita familiare in piena libertà di scelta.

Consiglio 3: Calcolare il grado di occupazione

Il lavoro a tempo parziale è allettante. Lo dimostra anche il nostro studio: il 92 per cento dei genitori in Svizzera vorrebbe lavorare part time. Ma in quanti possono permetterselo? Il calcolatore part time di Swiss Lift vi aiuta a trovare il grado di occupazione perfetto.

Calcolatore part time

Potete permettervi di lavorare part time? Scopritelo – in modo semplice e con pochi clic.

Consiglio 4: Grado di occupazione di almeno il 60%

Più tempo rimane a disposizione per voi stessi e per la famiglia accanto al lavoro, più potete strutturarlo in piena libertà di scelta insieme ai vostri cari. Tuttavia, occorre tener presente che se lavorate meno del 60%, possono risultare grosse lacune nella previdenza. Il motivo: se avete un reddito inferiore a 21 330 franchi (soglia d’accesso) i contributi della cassa pensioni vengono meno e nella terza età verrà versata solo la rendita minima AVS di 1 175 franchi, una somma che non basta nemmeno per il minimo vitale.

Consiglio 5: Versamenti nel terzo pilastro

Occupatevi assolutamente della previdenza privata per evitare gravi conseguenze in terza età. A causa del grado di occupazione ridotto, verserete una somma inferiore nell’AVS e nella cassa pensioni. In caso di invalidità o nella terza età potrete beneficiare di prestazioni inferiori. Per individuare per tempo le lacune previdenziali, potete richiedere presso la vostra cassa di compensazione un estratto AVS e compensare la differenza con effetto retroattivo fino a cinque anni.

Con il pilastro 3a non colmate solo le lacune previdenziali e risparmiate per il pensionamento ma vi tutelate anche contro l’incapacità di guadagno e decesso.

Consiglio 6: Acquisti nella cassa pensioni

Le lacune nella previdenza dovute al lavoro part time possono essere colmate con un acquisto nella cassa pensioni deducibile al 100% dalle imposte.

Consiglio 7: Tenere sotto controllo il carico di lavoro

Avete deciso consapevolmente di lavorare part time. Assicuratevi, pertanto, di tenere sotto controllo il carico di lavoro. Nel peggiore dei casi lavorate il 10 o il 20 per cento in più di quanto pianificato, ricevendo comunque solo il salario concordato. Qui è richiesta una grande responsabilità personale!

Consiglio 8: Concludere un’assicurazione contro gli infortuni

Un punto da osservare assolutamente: siete assicurati tramite il datore di lavoro in caso di infortunio non professionale solo se lavorate almeno 8 ore settimanali. Altrimenti sono assicurati solo gli infortuni professionali. In tal caso dovreste assolutamente includere la copertura degli infortuni non professionali tramite la vostra cassa malati privata.

Consiglio 9: Concludere un contratto di concubinato

Non siete sposati con il vostro partner? Allora dovreste riflettere su un contratto di concubinato. In caso di separazione i vostri contributi della cassa pensioni non vengono suddivisi. Se avete solo un reddito basso, ricevete quindi solo una rendita bassa. Lo scopo del contratto di concubinato è quello di evitare che ciò avvenga, disciplinando la situazione reddituale in caso di separazione.

Crediti fotografici: Caroline Hernandez, Unsplash

Desiderate tutelare al meglio la vostra famiglia?

Affrontate la questione della previdenza in piena libertà di scelta come famiglia: in questo modo nulla si frapporrà alla pianificazione di un futuro senza preoccupazioni. I nostri consulenti saranno lieti di assistervi.

Altri siti interessanti

Persone

La famiglia Mbemba e il suo desiderio di indipendenza

Per saperne di più

Sapere

Nelle famiglie è di moda il part time

Per saperne di più

Guida

Da donna a donna: i dieci migliori consigli in tema d’investimento

Per saperne di più