L’agenzia di Melanie Hanimann nasce per aprire le porte del successo a talentuosi stilisti ghanesi. Un obiettivo che richiede spesso coraggio, talvolta ingenuità e sempre senso dell’umorismo: a dosi variabili.

A volte bisogna semplicemente provarci. Ed è proprio quello che fa Melanie, quando nel 2018 fonda l’agenzia Hanimanns. Insieme a un socio locale, va alla ricerca di stilisti ghanesi, commissiona produzioni selezionate nel Paese e importa i capi in Europa. Come molte “follie”, il progetto è iniziato in maniera abbastanza innocua, con uno stage di volontariato. 

Melanie, che oggi ha 32 anni, si reca per la prima volta in Ghana nel 2011 per insegnare nella scuola primaria. Rientrata in Svizzera, lavora quattro anni come responsabile marketing di Modissa e porta a termine un corso di laurea di primo livello, che significa per lei un grado di occupazione superiore al 100 per cento, solido bagaglio teorico ed eccellenti conoscenze nel campo della moda. Dopo la laurea, nel 2017 torna per un mese in Africa occidentale, dove visita anche la fashion week di Accra.

 

Galleria fotografica: Una giornata nella vita della donna d'affari

Capi meravigliosi, nessun negozio

«Una cosa veramente meravigliosa! Tutto era molto semplice e c’erano circa 70 stilisti che esponevano». Quando chiede dove può acquistare i capi, si sente rispondere: «Da nessuna parte». Gli stilisti non hanno alcuna possibilità di produrre, men che meno di distribuire o addirittura vendere all’estero. 

Fedele al suo motto «just do it» – proviamoci – Melanie si getta a capofitto nell’avventura: stende un business plan e parte. La prima delusione arriva subito, quando partecipa a una fiera specializzata con uno dei suoi stilisti a Berlino e nessuno viene a visitare il suo stand. Va meglio alle rassegne aperte al pubblico.

hanimann_biobox_16x9

Melanie Hanimann, nata nel 1986, ha fondato l’agenzia Hanimanns nel 2018. Dal 2014 al 2018 è stata Head of Marketing Communication presso Modissa. Sempre nel 2014, insieme a un socio, ha fondato la Dance School Baden. Ha conseguito una laurea di primo livello in Business Communications all’HWZ. Al momento sta frequentando un MBA in Sustainability Management presso la Sustainability Management School.
Website und Online-Shop 

Il senso dell’umorismo è fondamentale nei suoi viaggi in Africa occidentale. La libertà di poter decidere sempre tutto da soli a volte può essere faticosa. Quando le cose sembrano non funzionare più, contatta i suoi amici in Svizzera o in Ghana oppure telefona alla famiglia. È soprattutto suo padre, che da ingegnere meccanico ha viaggiato moltissimo, a darle sostegno e le risposte di cui ha bisogno.

Melanie sa reagire con spirito alle situazioni difficili dal punto di vista interculturale, ad esempio quando, lei donna bianca, viene automaticamente associata alla ricchezza. Le risultano difficili determinate finezze comunicazionali: per questo è fondamentale il suo socio Nana Kwasi Wiafe, che vive ad Accra e, quando è necessario, fa da mediatore culturale.

La serie di “Life Stories”

Il successo di ogni donna forte è ascrivibile a questa stessa donna. Quest’anno nel nostro blog presentiamo ritratti di donne che ci ispirano stima. La serie sulle donne che vivono in piena libertà di scelta: cosa incentiva le donne a fare, cosa le frena, cosa le muove, cosa le ispira.

Soci locali

Una sonora risata è la risposta di Melanie alla domanda se riesca a vivere del suo lavoro. Durante il periodo in Modissa naturalmente ha risparmiato, racconta, e insieme ai suoi ricavi da freelance riesce a cavarsela. Ci vorrà ancora un po’ di tempo, dice, prima di poter vivere dei proventi dell’agenzia. Al momento collabora con quattro stilisti ghanesi: l’obiettivo è creare un portafoglio da distribuire in tutto il mondo. Al futuro guarda con ottimismo: per lei il bicchiere è sempre mezzo pieno. Meglio se di amaretto sour. 

Non ha dubbi che l’Africa, ad eccezione del nord e del sud, sia ancora tutta da esplorare. Non ci sono solo povertà e guerre: «L’Africa è enorme ed è un crogiolo di antiche culture, tanta musica, arte e moda tutte da scoprire». E proprio a questa cultura, a questa moda, nel cui potenziale crede fermamente, vorrebbe spalancare le porte, collaborando a livello paritario con gli stilisti ghanesi. Una cosa è certa: con il suo tuffo nella coloratissima moda dell’Africa occidentale, Melanie farà parlare ancora di sé.

Foto: Nataljia Gormolova
Testo: Ruth Hafen
  

02544884-Roland_Moser
Roland Moser, Specialista in previdenza e finanza

Contatto: 052 634 05 94, Roland.Moser@swisslife.ch

«Dopo qualche anno di lavoro è utile una consulenza previdenziale e fi nanziaria in merito a questi quesiti: sono suffi cientemente tutelato in caso di malattia o infortunio? Posso pensare già alla previdenza per la vecchiaia? Come raggiungere il mio obiettivo di risparmio?» " Un colloquio personale consente a Swiss Life di approfondire la situazione effettiva del cliente. La consulenza individuale tratta, fra le altre, le seguenti tematiche: copertura incapacità di guadagno / decesso previdenza per la vecchiaia ottimizzazione fi scale (previdenza) assicurazioni di cose / cassa malati abitazione di proprietà / ipoteche costituzione e/o incremento di patrimonio.

Altri articoli interessanti

Persone

Laura ed Estefanía: due donne di grinta

Per saperne di più

Guida

Da donna a donna: i dieci migliori consigli in tema d’investimento

Per saperne di più

Persone

Andreas Caminada

Per saperne di più