Sanno affrontare qualsiasi sfida. Ma non si identificano con il pensiero carrieristico del “più in alto, più in fretta, sempre più lontano”. Estefanía Tapias e Laura Seifert sono l’icona di una generazione di giovani donne intenzionate a percorrere la propria strada – ma a forze unite.

Il loro background è tanto impressionante da incutere quasi timore. Stiamo parlando di Estefanía Tapias e Laura Seifert, rispettivamente 30 e 29 anni, università d’eccezione, note d’eccezione, professioni d’eccezione. Entrambe hanno un dottorato ed entrambe sono sulla buona strada per raggiungere quello che si chiama uno strepitoso successo. Tuttavia, di recente hanno posto fine al loro lavoro nel campo della scienza e in una grande impresa. Ponderando bene il passo.

Ora premono sull’acceleratore con il loro progetto in comune WeSpace, un ufficio coworking con community di e per donne, il primo nel suo genere in Svizzera. Un giornalista del quotidiano NZZ recentemente ha fatto l’elogio di questo straordinario duo, descrivendo le due giovani donne come di grande intelligenza, perseveranti, con grande apertura sul mondo, piene di energia, brillanti e sicure di sé, pur essendo modeste. Non resta molto da aggiungere. Ma il successo ha numerose dimensioni; ciò che riporta il curriculum è solo una delle tante. Chi ha conosciuto più da vicino Estefanía Tapias e Laura Seifert se ne rende conto ben presto: sono troppo occupate per darsi delle arie. E troppo intelligenti per un pensiero schematico. Guardare per credere il video che le ritrae:

Laura und Estefanía: il video

La nuova serie di “Life Stories”

Il successo di ogni donna forte è ascrivibile a questa stessa donna. Quest’anno nel nostro blog presentiamo ritratti di donne che ci ispirano stima. La serie sulle donne che vivono in piena libertà di scelta: cosa incentiva le donne a fare, cosa le frena, cosa le muove, cosa le ispira. Le prossime tre puntate sono dedicate a Laura ed Estefanía, fondatrici di un’impresa.

estefania_fb_1200x1200

Estefanía Tapias, classe 1988, ha lasciato il suo Paese, la Colombia, per studiare architettura e pianificazione urbana in Argentina e in Italia. Vive in Svizzera dal 2013. Al Politecnico federale, da ultimo in fase di post dottorato, si è concentrata sull’influsso dei cambiamenti climatici sulle città del futuro. Nel 2018 ben due riviste economiche l’hanno aggiunta allo loro lista di personalità influenti: “Forbes” in “30 under 30” nel settore scientifico in Europa, e “Bilanz” in “Top 100 Digital Shapers der Schweiz”.

È da tanto che la vostra strada è tracciata, ovvero che sapete cosa volete raggiungere professionalmente?

Laura: Non ho mai avuto una visione a lungo termine che mi dicesse cosa avrei raggiunto dopo 50 anni, ma ho sempre avuto tanti obiettivi, realizzati in piccole tappe. Sono di natura molto ambiziosa e orientata agli obiettivi. Le cifre sono sempre state il mio forte e al contempo mi stimolano, per cui ho scelto il settore finanziario.

Estefanía: Sono sempre stata molto sicura di me stessa Non saprei dire se questo è positivo o negativo, ma mi ha portato ad avere successo a vari livelli, per cui direi che è una cosa positiva. Dico sempre ciò che penso. Quando voglio qualcosa mi impegno con tutte le energie per ottenerlo. Questa non è una cosa nuova per me, ma è del tutto naturale perché sono cresciuta così e così ho visto fare le donne della mia famiglia.

laura_fb_1200x1200

Laura Seifert, classe 1989, cresciuta negli Stati Uniti, in Germania e in Svizzera, è economista aziendale. Dopo gli studi ad Amburgo, Londra, New York, Parigi e Berlino ha conseguito il dottorato in Corporate Finance all’Università di San Gallo. Hai poi lavorato nel settore finanziario, da ultimo nell’investment banking di JP Morgan Chase & Co.

A proposito di famiglia: qual è stato il suo ruolo nella vostra evoluzione?

Laura: Mia mamma e mia nonna sono state per me esempi da imitare. Mio padre è morto giovane e loro hanno avuto un forte impatto sul mio modo di pensare la mia esistenza e vedere l’importanza dell’essere indipendenti.

Estefanía: Ho tre sorelle maggiori che riscuotono tutte molto successo, ognuna sul cammino che ha scelto. Mia mamma ha sempre lavorato e così mia nonna, per cui ho nella mia famiglia sempre visto le donne lavorare Ma allora non pensavo troppo a ciò che oggi si chiama modello di comportamento. Più avanti mi è capitato di osservare varie personalità dirigenziali (donne) che riscuotevano la mia stima, in particolare nella politica. 

Cos’è stato determinante al momento di effettuare il cambiamento nella vita professionale?

Laura: Provengo da una famiglia in cui lo spirito imprenditoriale è ben radicato. Di conseguenza questo per me è stato un passo perfettamente normale. Così ho imparato presto a capirne il significato e le implicazioni in termini di responsabilità. E il fatto che vale la pena osare.

Estefanía: Come scienziata mi occupavo di tematiche estremamente interessanti. Tuttavia è sempre stata mia aspirazione compiere qualcosa di totalmente mio e questo pensiero mi ha sempre accompagnato. Benché il mio mestiere desse davvero un senso alla mia vita e mi stimolasse, col tempo l’idea di diventare professoressa non mi attirava più. Così ho cercato una nuova sfida.

La tematica del conciliare professione e famiglia vi tocca da vicino?

Laura: Questo per me nel privato non è ancora un argomento d’attualità. Per noi fondatrici di una community di donne, tuttavia, è un obiettivo centrale portare avanti la discussione pubblica al riguardo. Sono convinta che i classici ruoli dovranno cambiare ancora e che le ditte dovrebbero offrire maggiore flessibilità, affinché ciascuno, sia donne che uomini, possa realizzarsi come desidera.

Swiss Life Asset Managers

Il trend del coworking

Swiss Life Asset Managers possiede il maggior portafoglio immobiliare privato in Svizzera, fra cui l’edificio sito in Bahnhofstrasse 62 a Zurigo dove ha sede l’impresa di Laura Seifert ed Estefanía Tapias. Swiss Life Asset Managers osserva costantemente le tendenze e gli sviluppi del mercato degli uffici e prevede una futura crescita duratura del settore del coworking.

Das könnte Sie auch interessieren

Menschen

Mademoiselle Triathlon

Per saperne di più

Menschen

Der Klang einer erfolgreichen Musikkarriere

Per saperne di più

Menschen

Von Zwinglis Frau zu Elisabeth I

Per saperne di più