Un’operazione con conseguenze inaspettate ha sconvolto la vita del padre di famiglia Ulrich Hess. Con una volontà di ferro e il grande sostegno della sua famiglia, è riuscito a reagire. Non potrà più recuperare la piena capacità lavorativa, ma non ha mai perso la sua fiducia finanziaria – anche grazie a Swiss Life.

Tutto è iniziato con dei dolori al collo che hanno indotto Ulrich Hess, cittadino svizzero, a rivolgersi a un massaggiatore sportivo che lo ha mandato da un medico. Dopo una risonanza magnetica, i medici gli hanno diagnosticato un tumore al cervello. Quando lo hanno operato, però, si è scoperto che il tumore in realtà era un angioma cerebrale. Ulrich Hess è stato sottoposto, quindi, a una nuova operazione. Durante il secondo intervento, però, si sono verificate complicazioni impreviste. Quindi lo shock: «Quando mi sono svegliato dall’anestesia, dal collo in giù non riuscivo più a muovermi. Ero paralizzato», racconta. Nel frattempo le condizioni di salute di Ulrich Hess sono migliorate, ma rimane ancora fortemente limitato nei movimenti e, secondo il parere dei medici, lo rimarrà per sempre. Dal punto di vista medico, è considerato un tetraplegico incompleto.

In quei momenti si chiedeva perché questo fosse toccato proprio a lui. Un uomo nel mezzo della vita professionale. Un padre di famiglia con due bambini piccoli. «Oggi ho una visione un po’ più positiva. Può succedere a tutti», spiega. Dalla sua invalidità sono scaturite anche tante cose belle. «Mia moglie Angelina è sempre stata al mio fianco, incondizionatamente. Con la malattia il mio rapporto con lei e con i miei figli è diventato ancora più intenso». Mentre si concentrava sul suo recupero in ospedale e nel centro paraplegici, sua moglie pensava a tutto il resto. Anche alla comunicazione con il reparto Prestazioni di Swiss Life.

Non solo un numero, ma una persona
«Ho informato subito Petra Bräm, l’esperta in materia di prestazioni di Swiss Life, per comprendere quali prestazioni sono comprese nella nostra assicurazione sulla vita 3a. È stata molto disponibile, potevo chiamarla in qualsiasi momento in caso di domande. Con Swiss Life si ha la sensazione di non essere solo un numero, ma una persona», spiega Angelina Hess. A causa della sua incapacità di guadagno, Ulrich Hess ora riceve una rendita regolare da Swiss Life. «Siamo molto felici di avere questo sostegno finanziario perché ci consente di mantenere un certo tenore di vita e di proseguire la nostra vita in piena libertà di scelta», afferma Angelina Hess. Dopo la malattia del marito, anche le persone vicine hanno iniziato a occuparsi del tema della previdenza: «Alcuni nostri amici hanno stipulato un’assicurazione per tutelarsi in caso di invalidità».

ulrichhess_bio_16x9

Cliente Swiss Life in Svizzera: Ulrich Hess
Domicilio: Sarnen (CH)
Età: 43 anni
Cliente Swiss Life dal: 2008
Prodotti di Swiss Life: un’assicurazione sulla vita 3a con le assicurazioni addizionali esonero dal pagamento dei premi e rendita in caso d’incapacità di guadagno (Swiss Life Champion Duo)

Altri siti interessanti

Persone

«Non ci importa nulla dei like»

Per saperne di più

Impegno

«Vogliamo riempire gli stadi svizzeri»

Per saperne di più

Persone

Jacky: in prima linea nel gioco e nella vita

Per saperne di più