Maggiore è il grado di occupazione del padre, più soddisfatta è la madre. Se si ribalta la situazione, cambia anche il grado di soddisfazione: i padri non gradiscono il fatto che le madri lavorino più di loro. Questi i risultati emersi dal recente studio condotto da Swiss Life. Come mai? Il part-time è ancora un tabù per gli uomini? Abbiamo indagato.

La Svizzera è una nazione del part-time. Non è più un segreto da tempo. Stando all’Ufficio federale di statistica, nel 62% delle famiglie in Svizzera almeno un genitore lavora part-time. Ma qual è la differenza tra le madri e i padri al riguardo?

Uno studio recente di Swiss Life evidenzia che quello del part-time è tuttora un modello al femminile. Circa l’80% dei padri lavora a tempo pieno. Sono semplicemente più soddisfatti se possono lavorare a tempo pieno e il loro grado di occupazione è superiore a quello della moglie. Non sarà per il fatto che rimangono aggrappati ai ruoli classici?

Abbiamo intervistato sul part-time gli uomini con i più svariati modelli di lavoro. Come percepiscono il lavoro a tempo parziale? Il grado di occupazione ridotto è un argomento tabù per gli uomini?

Video by Christoph Jentzsch, Content Creation & Online Marketing @ Swiss Life

Il part-time è ancora un argomento tabù per gli uomini?

Qui di seguito le risposte più interessanti del nostro sondaggio ai passanti:

Ricordo che mio padre si è chiaramente opposto al part-time. Se la moglie andava a lavorare, ciò significava che il marito non guadagnava abbastanza. Tuttavia, da allora la situazione è molto cambiata e per molti non si tratta più di un argomento controverso.
Per il momento il part-time è fuori questione. Sono ancora giovane e attualmente non ho altri grandi impegni. Ora sono a un punto della mia vita in cui sono in grado di lavorare – e ciò al 100%. Ma credo che per la mia generazione e per quelle successive il part-time sarà sempre meno un argomento tabù. Per i più anziani lo è maggiormente. Erano semplicemente altri tempi allora.
Quando lavoro, lo faccio al 100%. Il part-time non sarebbe possibile nel mio lavoro. Tuttavia, può darsi che qualcuno che lavora a tempo pieno per provvedere alla famiglia forse un giorno si chiederà se non si sia perso delle occasioni importanti.
Ci si aspetta che gli uomini lavorino a tempo pieno. Presso il mio attuale datore di lavoro e in tutte le aziende precedenti, gli uomini di regola lavorano al 100%. Le donne godono di maggiori libertà e spazio di manovra per lavorare part-time. È sempre stato così in passato, ci vuole tempo prima che le cose cambino.
Non credo che il lavoro part-time sia un argomento tabù. Potrebbe non essere ancora approdato al 100% nella società, tuttavia è in corso un dialogo al riguardo – e penso che sia importante che ciò accada. Il part-time ti rende senz’altro più felice. Per me è sempre stato molto importante lavorare a tempo parziale, a titolo di compensazione e per il work-life-balance. Se hai un giorno alla settimana da dedicare a te stesso, te ne accorgi eccome.
Il binomio uomini e part-time rimane un argomento tabù in molti settori e anche a dipendenza del livello di carriera. Al momento lavoro più del 100% perché esercito un’attività indipendente ma riesco a immaginarmi che molte persone sono più felici se lavorano part-time. Infatti hanno semplicemente più tempo per dedicarsi ai propri interessi e prendersi cura della famiglia.
Il part-time un argomento tabù per gli uomini? Penso che dipenda un po’ dal settore professionale. Sono uno scienziato, nel nostro settore il lavoro a tempo parziale è chiaramente accettato. Posso immaginare, tuttavia, che non sia tanto apprezzato nei settori professionali dalla mentalità machista. Personalmente ho fatto l’esperienza che se ho tempo da dedicare alla famiglia, sono più efficiente nel lavoro. Credo che il lavoro part-time renda più felice. Ma solo se con un part-time dell’80% non devi lavorare al 120%».

Calcolatore part-time

Anche a voi piacerebbe un lavoro part-time? Verificate in modo semplice e veloce quali sono le conseguenze del grado di occupazione ridotto per il vostro bilancio e l’assistenza ai figli.

Famiglie e modello part-time

Il part-time è molto apprezzato nel nostro Paese: oltre un terzo delle persone con attività lucrativa in Svizzera decide consapevolmente di rinunciare a un impiego al 100%, prevalentemente per educare i figli, ottemperare a obblighi familiari e frequentare corsi di perfezionamento.

A cosa si deve prestare attenzione?

Lavorare part-time e risparmiare non sono concetti incompatibili. Assicuratevi la previdenza professionale e privata e beneficiate del risparmio sulle imposte: per un futuro finanziario in piena libertà di scelta.

Altri siti interessanti

Sapere

Nelle famiglie è di moda il part-time

Per saperne di più

Sapere

Godersi il part time invece di lavorare a tempo pieno: un grado di occupazione ridotto rende davvero più felici?

Per saperne di più

Sapere

Ambizioni degli svizzeri: top ten

Per saperne di più